fbpx
Attualità

Packlink e i trend del futuro della logistica: Sostenibilità, Big Data e IA

Il futuro della logistica e dell'e-comemerce secondo Packlink

Packlink sta curando gli elementi che avranno un ruolo sempre più importante nel futuro della logistica, dei veri e propri trend. La pandemia ha accelerato la transizione all’e-commerce e aumentato di moltissimo le spedizioni, ma anche la consapevolezza dei consumatori negli acquisti è aumentata.

Le misure sanitarie legate al Covid-19 hanno costretto in casa per lunghi periodi decine di milioni di italiani. Le spedizioni legate agli acquisti online sono aumentate del 103%, dimostrando quanto le piattaforme digitali si siano affermate in questo periodo delicato e di emergenza.

Il 79% degli italiani ha anche affermato di essere più attenti negli acquisti online, considerando anche l’impatto ambientale dei prodotti che si scelgono. Il settore della logistica vive quindi un momento di forte spinta verso il futuro, seguendo tre principali trend: Sostenibilità, Big Data e Intelligenza Artificiale.

I trend del futuro della logistica su cui lavora Packlink

Su questi punti Packlink, azienda affermata nel settore delle spedizioni e della logistica, sta concentrando i suoi sforzi.

Sostenibilità: stanno aumentando gli investimenti in carburanti alternativi e treni a trazione elettrica, in grado di ridurre del 70% le emissioni di CO2, e nella creazione di hub nazionali. Lo scopo di questi ultimi è migliorare il livello di servizio e diminuire il numero di mezzi di trasporto utilizzati.

Big Data: permettono di ripartire in modo più efficiente le risorse e i processi di customer service.

Intelligenza Artificiale: permette di ridurre notevolmente le scorte, alleggerendo così i costi di deposito, e tagliare i costi amministrativi.

Le parole di Antonio Nadeo

Antonio Nadeo, Customer Service Director di Packlink, ha dichiarato:

“Sono dati che fanno capire che parlare di Logistica è, oggi più che mai, parlare anche di eCommerce. Questo apre nuove sfide quali una logistica sostenibile, maggiormente reattiva ai rapidi cambiamenti del settore e sempre più digitalizzata. Le nuove tecnologie permettono l’ottimizzazione dei processi di filiera, importanti non solo per
ragioni economiche, ma anche per soddisfare una clientela via via più esigente ”.

Source
Comunicato Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button