fbpx

Le future ambientazioni di Assassin’s Creed: 5 promettenti ipotesi


Mesopotamia – Assassin’s Creed Babylon (600 a.C)

Assassin's Creed Babylon

Sebbene non esistessero ne gli Assassini ne i Templari prima del 48 a.c, Assassin’s Creed Odyssey ci ha dimostrato che i membri della “Prima Civilizzazione” hanno radici molto più antiche. È lecito quindi supporre che un capitolo ambientato nell’antica Mesopotamia possa benissimo esistere. I fan della serie lo hanno notato facendo nascere il rumorosissimo concept di Assassin’s Creed Babylon. Si tratta ovviamente di un ipotetico nome di quello che potrebbe essere un nuovo capitolo ambientato, appunto, nella capitale Mesopotamica.

Il periodo storico scelto è facilmente intuibile, il regno di Nabucodonosor II che durò dal 604 a.c fino al 562 a.c., un lungo periodo ricco di eventi storici che potrebbe essere uno scenario ideale per il nostro nuovo assassino intento a compiere missioni tra il Tigri e l’Eufrate. Già possiamo immaginarci a camminare per i Giardini Pensili di Babilonia o effettuare il salto della fede da una ziqqurat.


Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link