fbpx
Tech

Bitpanda: come funziona l’app per investire in azioni e Bitcoin?

Come funziona Bitpanda? E, facendo un passo indietro, che cos’è Bitpanda?
Si tratta di una piattaforma dedicata alla compravendita e allo scambio di criptovalute, azioni, ETF e metalli preziosi, recentemente lanciata in Italia. Lo sappiamo, detto così suona tutto un po’ complicato e fuori dalla nostra portata, ma la realtà è un po’ diversa. Bitpanda nasce infatti per essere semplice: semplice da scaricare, semplice da impostare, semplice da usare. I tre soci fondatori – Eric Demuth, Paul Klanschek e Christian Trummer – hanno infatti dato vita alla piattaforma con l’intento di democratizzare il mercato degli investimenti, facendo sì che chiunque potesse entrare in questo mondo.

Democratizzare però, non significa solo ideare un prodotto che sia facile da utilizzare. Per rendere gli investimenti effettivamente adatti a tutti era necessario abbassare la soglia minima di ingresso. Non dovrete quindi investire centinaia o migliaia di euro per avvicinarvi a Bitpanda. Basta ricaricare il vostro portafoglio a partire da soli 25 € ed è sufficiente addirittura un solo euro per fare il vostro primo vero investimento.

Non vogliamo però sommergervi di informazioni, quindi andiamo con calma e iniziamo dalle basi.

Bitpanda: come funziona?

Bitpanda sito
Il portale web di Bitpanda

Bitpanda è una società austriaca nata nel 2014. Oggi conta oltre 600 dipendenti ed è una delle società fintech più in crescita d’Europa. La piattaforma prevede sia una comoda applicazione per iOS e Android,  sia un portale web a cui potete accedere da qualsiasi browser.

Per iniziare ad usare la piattaforma dovrete prima di tutto creare un account, procedura che prevedere l’inserimento di qualche dato, la scansione di un documento a scelta tra carta d’identità e passaporto e la registrazione di un brevissimo video per verificare la corrispondenza con quanto fornito fino a quel momento. Queste procedure di verifica richieste per legge, consentono alla compagnia di mantenere i risparmi dei propri utenti al sicuro e di dire con certezza che siete una persona reale e non un bot.
Ma che ne è delle informazioni fornite? Tranquilli, i dati vengono trattati secondo il GDPR – Regolamento generale sulla protezione dei dati – e rispettando tutte le altre leggi europee.

Una volta completata la registrazione, dovrete aggiungere fondi al vostro account. Si parte da 25 € a salire e potete depositarli usando i metodi più svariati: dal classico bonifico SEPA gratuito alle carte di credito e debito MasterCard o VISA. Naturalmente non tutti i metodi garantiscono la stessa celerità. Nel caso del bonifico, ad esempio, dovrete attendere almeno un giorno.
Vi segnaliamo inoltre che avete la possibilità di aggiungere fondi usando valute diverse: euro, dollari, sterline, franchi svizzeri e lire turche.

SUGGERIMENTO Scegliete con attenzione l’importo da versare. Il nostro consiglio è quello di partire con una cifra bassa, una cifra che potete permettervi anche di perdere. Usate quindi pochi euro per capire come funziona Bitpanda e fare i vostri primi esperimenti. E’ importante per prendere confidenza con la piattaforma e con il mercato.

In cosa investo?

Bitpanda in cosa investo

Bitpanda permette di investire in oltre 100 risorse, sia digitali che non.
Nello specifico abbiamo:

  • Criptovalute;
  • Criptoindici o Cripto Index;
  • Azioni frazionate;
  • ETF;
  • Metalli preziosi.

Andiamo con ordine.
Le criptovalute sono monete virtuali che vengono create attraverso un sistema di codici. Sono indipendenti e ormai esistono da oltre 10 anni. La più famosa è il Bitcoin ma in realtà ne esistono moltissime altre: su Bitpanda ne trovate oltre 50, quindi avete l’imbarazzo della scelta. E l’offerta viene costantemente ampliata per includere le novità.

Non sapete da dove iniziare? Vi aiutano i Cripto Index. Sono pacchetti che contengono 5, 10 o 25 monete digitali diverse. Non sono sempre le stesse. I Criptoindici includono le prime 5, 10 o 25 monete per capitalizzazione di mercato e liquidità. Ogni mese questi pacchetti vengono rivisti e riequilibrati grazie alla collaborazione con MVIS, una società controllata da VanEck che si occupa di fornire e calcolare tutti i componenti e le ponderazioni degli indici di criptovalute.      

Preferite le classiche azioni? Beh, ci sono anche quelle. O meglio ci sono le azioni frazionate, che sono piccole porzioni di un’azione intera. Qual è il senso? Beh, un’azione ha un prezzo specifico quindi per comprare quell’azione dovrete spendere una determinata cifra. Le azioni frazionate vi consentono di stabilire un importo di partenza molto contenuto per poi calcolare quale percentuale di quell’azione potete portare a casa spendendo i soldi che avete deciso di destinare a questa operazione.

Facciamo un esempio pratico.
Oggi un’azione Google vale più di 2.000 dollari. Comprarne una quindi è piuttosto proibitivo. Posso però decidere di spendere 10€ che corrispondo a circa lo 0,0045 di un’azione..
Tutto questo vi permette di investire nelle vostre società preferite a partire da 1€.

Rimangono infine gli ETF, fondi di investimento che seguono un indice o un asset sottostante, come ad esempio l’indice S&P500, e i metalli preziosi, come oro, argento, platino e palladio.

Le altre funzionalità di Bitpanda

Bitpanda prevede altre utili funzionalità, a partire da Savings che consente di impostare un piano di risparmio periodico e automatico. Ad esempio, potreste decidere di comprare nuovi Bitcoin tutti i venerdì alle 08.00 o di aggiungere nuove azioni al vostro portafoglio il primo giorno di ogni mese. In questo modo potrete beneficiare del meccanismo virtuoso del cost-averaging.

Bitpanda Savings

Bitpanda Swap invece nasce per lo scambio in tempo reale di criptovalute supportate da Bitpanda con qualsiasi altra moneta o token tra quelli accettati dalla piattaforma, mentre il BEST – Bitpanda Ecosystem Token – è la moneta digitale della piattaforma che consente ai suoi possessori di accedere a sconti e incentivi all’interno dell’ecosistemai Bitpanda.

Vi segnaliamo anche la possibilità di richiedere la Bipanda card, una carta di debito con cui fare acquisti sia online che nei negozi fisici. Il funzionamento è piuttosto semplice: immaginate di spendere 35 euro in un negozio e di aver investito in Bitcoin. L’equivalente di 35 euro viene spostato dal vostro portafoglio Bitcoin a quello in euro e poi detratto per pagare. Voi ovviamente non dovete preoccuparvi di niente. Usate la carta normalmente e il gioco è fatto.

bitpanda card

Per avere la carta non ci sono costi aggiuntivi, ma dovete possedere 4 requisiti fondamentali:

  1. avere un account Bitpanda verificato;
  2. risiedere in un Paese dell’eurozona;
  3. avere almeno 100 € di risorse su Bitpanda;
  4. avere l’app sullo smartphone, perché è con quella che gestite la carta.

Bitpanda Plus e Pro

Tutto quello che vi abbiamo raccontato fino ad ora riguarda la versione base di Bitpanda. Esiste poi la versione Plus, che vi permette di beneficiare di sconti, sovrapprezzi ridotti e commissioni di pagamento su richiesta, oltre ad aumentare i limiti per depositi e prelievi.

Se volete alzare l’asticella invece c’è Bitpanda Pro, una piattaforma più avanzata studiata per trader esperti, aziende e istituzioni.

I costi del servizio

Arriviamo infine ai costi del servizio. Non è previsto un canone mensile ma naturalmente viene applicata una commissione che in questo caso è pari all’1,49%. Quest’ultima è già inclusa nel prezzo: se investite 25 euro in Bitcoin spenderete 25 euro, non 25 euro più le commissioni.

Sappiate inoltre che utilizzando BEST per pagare le commissioni di trading, potete ottenere uno sconto fino al 20% sui sovrapprezzi, mentre con Bitpanda Pro le commissioni scendono allo 0,05%.

Il sovrapprezzo invece aumenta per i Crypto Index, arrivando a 1,99%. Un fee che si applica anche quando l’indice viene riequilibrato ogni mese.Sui metalli preziosi, commissioni e sovrapprezzi sono variabili.

Come iscriversi a Bitpanda

A questo punto sapete tutto quello che c’è da sapere su Bitpanda. Per iscrivervi vi basta visitare il sito ufficiale o scaricare l’applicazione dopodiché la procedura guidata vi accompagnerà passo dopo passo.

Vi segnaliamo infine che la piattaforma è accessibile in tutto il mondo, ma l’acquisto di criptovalute al momento è consentito solo all’interno dell’Unione Europea.

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button