fbpx
CulturaNews

Kaspersky avverte sul pericolo phishing in occasione delle Olimpiadi di Tokyo

Olimpiadi e sicurezza online: attenti a queste minacce

Kaspersky ha raccolto e spiegato i 5 principali schemi di frode online più diffusi per le Olimpiadi di Tokyo, e il phishing continua ad essere la minaccia principale. Si tratta di un periodo in cui è necessario prestare molta attenzione alla sicurezza informatica, per cui le dritte di Kaspersky possono davvero fare la differenza.

Bisognerà diffidare dalle promesse dei siti poco raccomandabili, e non cadere nella tentazione (molto stupida) di seguire in streaming su siti illegali gli eventi sportivi dei Giochi Olimpici.

Le minacce malware e phishing individuate da Kaspersky in occasione delle Olimpiadi di Tokyo

  • Dirette Streaming: il web sarà pieno di siti che promettono la visione in diretta delle competizioni sportive, ma il loro unico obiettivo sarà sottrarre dati personali o installare malware sui vostri dispositivi.
  • Biglietti Falsi: nonostante le Olimpiadi si svolgeranno a porte chiuse, i siti fraudolenti che “vendono” i biglietti per assistere dal vivo continueranno ad esserci.
  • Entità legate alle Olimpiadi: seguendo il classico esempio di phishing, sono già state scovate svariate pagine che si spacciano per organizzazioni ed entità ufficiali legate ai Giochi, con lo scopo di sottrarre informazioni personali agli utenti.
  • Omaggi: diffidare di regali e giveaway fin troppo generosi è sempre una buona regola in rete. Purtroppo non avete vinto davvero i premi incredibili che i siti vi promettono.
  • Token dei Giochi Olimpici: i ricercatori Kaspersky hanno scoperto una valuta virtuale che si presenta con il finto scopo di sostenere gli atleti.

kaspersky phishing olimpiadi tokyo token

Le parole di Olga Svistiunova

Olga Svistiunova, security expert di Kaspersky, ha dichiarato:

“I criminali informatici sfruttano gli eventi sportivi popolari come esca per i loro attacchi.
Quest’anno le Olimpiadi non avranno spettatori, quindi non ci aspettiamo un gran numero di
attacchi correlati. Tuttavia, sappiamo che i truffatori non hanno limiti quando si tratta di trovare
nuovi modi per trarre dei vantaggi. Ad esempio, quest’anno abbiamo scoperto un’interessante
pagina di phishing che vende il token ufficiale dei Giochi Olimpici. Non esistono altre truffe
simili, il che significa che i criminali informatici non usano sempre le stesse tecniche, ma
elaborano anche nuove idee più sofisticate”.

Source
Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button