fbpx
Donald Trumo

Blocco Huawei: Trump fa un passo indietro


Dopo i mesi di totale blocco tra aziende USA e Huawei, inserito in lista nera, Trump decide di riaprire i giochi e rimuovere le restrizioni.

Trump e il blocco Huawei

Finalmente raggiunto un compromesso tra Stati Uniti e Cina per riprendere i negoziati commerciali tra loro. Viene allentata la corda su ciò che ha alimentato un rallentamento economico mondiale.

Il presidente degli Stati Uniti Trump ed il presidente della Cina Xi Jinping hanno raggiunto un accordo durante il summit G20 in Giappone. Trump riferisce che permetterà alle aziende statunitensi di riprendere la vendita delle loro tecnologie al colosso cinese Huawei, con alcune restrizioni.

In vista del vertice del G20, Trump aveva minacciato ulteriori 300 miliardi di dollari di dazi doganali sulle importazioni cinesi. Tuttavia, dopo l’incontro a margine del principale summit di Osaka, ha confermato che Washington non avrebbe incluso le tariffe aggiuntive e che avrebbe continuato a negoziare con Pechino “per il momento”.

In una successiva conferenza stampa, il presidente degli Stati Uniti ha dichiarato “Le compagnie Usa possono vendere attrezzature a Huawei, lì dove non ci sono grandi problemi con la sicurezza nazionale” .

Le compagnie statunitensi non erano infatti molto contente del “blocco presidenziale”. Il divieto ha impedito alle aziende tech statunitensi di vendere a Huawei, paralizzando la capacità dell’azienda cinese di ottenere la tecnologia americana utile a finalizzare molti dei suoi prodotti.


Livio Marino

author-publish-post-icon
Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link