fbpx
Recensioni VideogiochiVideogiochi

Bubble Bobble 4 Friends: il rinnovato classico arcade torna dopo 24 anni

A 35 anni dal lancio del primo, storico gioco e a 24 dall’ultima dell’ultimo prima di questo, Bubble Booble torna con il suo quarto capitolo, chiamato Bubble Booble 4 Friends: The Baron’s Workshop. Il gioco ha in realtà già visto la luce nel 2019 per Nintendo Switch e nel 2020 per PlayStation 4. Ma questa versione, che arriverà il 30 settembre per PC su Steam, include in questa versione un nuovo pezzo inedito, ovvero un editor di livelli, pensato per creare nuove sfide da condividere poi con gli amici e il resto del mondo. Dopo averlo provato, siamo ora pronti a darvi il nostro giudizio su questo titolo!

La nostra recensione di Bubble Bobble 4 Friends: The Baron’s Workshop

Al cuore di questo titolo c’è sicuramente il richiamo nostalgico al classico videoludico che è Bubble Bobble. Il gioco, di fondo, mantiene quindi quasi inalterata la sua formula originale: nei panni di un draghetto capace di saltare e sparare bolle dovremmo sconfiggere tutti i nemici all’interno di una stanza piena di piattaforme e ostacoli. Nonostante la grafica dei personaggi e degli elementi di gioco sia tridimensionale, il gioco si svolge comunque su un piano bidimensionale, in una sorta di 2.5D.

Rispetto al gioco originale per cabinato del 1986, oltretutto giocabile all’interno di questo titolo grazie ad un emulatore dedicato, sono state aggiunte alcune meccaniche che rendono la risoluzione dei vari livelli ancora più puzzle. Possiamo infatti usare le bolle anche per rimbalzarci sopra e arrivare in posti altrimenti irraggiungibili. Ogni livello è inoltre caratterizzato da delle correnti d’aria, visibili grazie ad un effetto particellare, che spostano le bolle verso direzioni precise, aggiungendo un altro grado di difficoltà alla risoluzione dei puzzle.

Una storia breve, ma non semplice

La premessa del gioco è molto semplice, e in realtà praticamente trascurabile: nella camera da letto di un bambino due pupazzi, quello del draghetto Bub e quello del mago e antagonista di Bub Grumple Grommit, prendono vita. Grumple Grommit attacca subito Bub, costringendolo a superare dei livelli pieni di nemici.

I livelli sono raccolti in cinque “mondi“, che rappresentano diversi temi e parti della cameretta. Alla fine di ogni raccolta di livelli dovremo affrontare uno boss finale, la cui sconfitta sbloccherà un nuovo potere equipaggiabile. A botte di dieci, la fine del gioco arriverà dopo 50 livelli, che sono raddoppiati a 100 se contiamo anche la loro versione in modalità Difficile, sbloccata dopo aver sconfitto il boss finale.

Il numero di livelli non è molto alto, ed è infatti molto facile finire la modalità storia principale (ovvero i primi 50 livelli) in meno di due ore. Tempo che sarebbe ancora minore non fosse per la difficoltà non banale dei livelli e dei boss. Si hanno infatti a disposizione quattro vite, e il semplice contatto con un nemico ce ne farà perdere una. Le nostre bolle hanno inoltre una gittata limitata, e devono essere sparate direttamente contro il nemico per intrappolarlo (non basta che lo tocchino dopo che sono state emesse). Anche con i poteri, quindi, capita molto spesso di finire le vite e di dover ricominciare il livello, una battuta d’arresto particolarmente pesante soprattutto con i boss, che riguadagnano così tutta la loro vita.

Insieme è meglio

C’è il realtà un modo semplice di rendere il gioco più facile e anche divertente: giocare con uno o più amici. Come suggerisce il nome “4 Friends” e infatti possibile giocare fino a quattro giocatori, possibilità che semplifica diversi livelli. Il multiplayer, come per Nintendo Switch e PlayStation 4, è in teoria solo locale, ma è in realtà possibile, con lo strumento Remote Play Together di Steam, invitare altri giocatori online nella partita.

A contribuire all’aspetto sociale è poi la vera novità di questo titolo è però la modalità Workshop, ovvero l’editor di livelli che permette di creare i proprio puzzle da condividere con il mondo o di provare i livelli altrui. Si tratta di un’aggiunta molto gradita che, per chi è appassionato di titoli come Super Mario Maker, dona una grande longevità al titolo, altrimenti breve.

Bubble Bobble 4 Friends: The Baron’s Workshop, le nostre conclusioni

Preso come gioco in sé, questo capitolo di Bubble Bobble non è esattamente la definizione di “titolo imperdibile”. Le meccaniche sono fin troppo limitate e ripetitive; i puzzle sono abbastanza semplici e al tempo stesso strutturati in modo da risultare frustranti in alcuni punti; la durata del gioco, contando anche la modalità difficile e la possibilità di rigiocare i livelli per completarli con un punteggio perfetto, è abbastanza breve.

Tutto da buttare? No, anzi: considerando questo gioco invece come un titolo della saga Bubble Bobble, bisogna riconoscere che lo stile originale è mantenuto appieno, ed è anzi rinnovato in meglio in alcuni suoi aspetti. Possiamo quindi assolutamente consigliare questo gioco sia per tutti gli appassionati della serie e dei vecchi capitoli sia per chi voglia avvicinarsi a questa saga miliare del panorama videoludico con un titolo un po’ più moderno.

Pro

  • Lo spirito di Bubble Bobble è presente al 100%
  • Possibile giocare in multiplayer anche online
  • Modalità workshop creativa e divertente

Con

  • Modalità storia breve e pochi livelli
  • Gameplay e meccaniche un po’ ripetitive

Maggiori informazioni disponibili sul profilo Steam ufficiale del gioco.

Bubble Bobble 4 Friends: The Baron's Workshop
Bubble Bobble 4 Friends: The Baron's Workshop
Developer: TAITO CORP.
Price: 39,99 €

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button