fbpx
AttualitàCulturaNews

Per la Cina tutte le transazioni di criptovaluta sono illegali

Ecco le ultime dichiarazioni della Cina

La Cina dice che tutte le transazioni di criptovaluta sono illegali. La banca centrale cinese ha recentemente rivelato che tutte le transazioni legate alle criptovalute sono illegali e devono essere vietate, mostrandosi sempre più determinata ad arginare l’industria e il problema.

La criptovaluta è illegale per la Cina

Di recente la Cina ha di nuovo attaccato la criptovaluta, affermando che ogni genere di transazione è illegale e, pertanto, dovrebbe essere vietata. Tutte le criptovalute, tra cui bitcoin e tether, non possono circolare sul mercato.

In un Q&A pubblicato sul suo sito web, la People’s Bank of China ha detto che i servizi che offrono trading e derivati per le valute virtuali sono strettamente vietati. Gli scambi di criptovalute d’oltremare che forniscono servizi nella Cina continentale sono, anch’essi, illegali.

“Gli scambi di valute virtuali d’oltremare che utilizzano internet per offrire servizi ai residenti nazionali è anche considerato attività finanziaria illegale”, ha detto la PBOC, secondo una traduzione CNBC dei commenti. I lavoratori degli scambi di criptovalute stranieri saranno indagati, ha aggiunto. La PBOC ha detto che ha anche migliorato i suoi sistemi per intensificare il monitoraggio delle transazioni legate alle criptovalute e sradicare gli investimenti speculativi.

“Le istituzioni finanziarie e gli istituti di pagamento non bancari non possono offrire servizi per attività e operazioni legate alle valute virtuali”, ha detto la banca.

Il prezzo del bitcoin è sceso di oltre il 3% su una base di 24 ore, secondo i dati di Coin Metrics. Ethereum, il secondo più grande asset digitale, è sceso del 7% a 2.860 dollari.

Non è la prima volta che la Cina attacca le criptovalute. All’inizio di quest’anno, Pechino ha annunciato un “giro di vite” sul crypto mining, il processo ad alta intensità energetica che verifica le transazioni e conia nuove unità di valuta. Questo ha portato ad un brusco crollo della potenza di elaborazione del bitcoin, dato che diversi minatori hanno messo offline le loro attrezzature.

Source
CNBC

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button