fbpx
AttualitàNews

Cloud Academy arriva in Italia per aiutare le aziende a crescere

Cloud Academy è un’innovativa piattaforma di formazione che ha già avuto un grande successo negli Stati Uniti. Arriva adesso anche sul mercato italiano, pronta ad aiutare le aziende a crescere tramite le competenze digitali e tecnologiche.

Il Covid-19 ha accelerato esponenzialmente il processo di digitalizzazione e crescita tecnologica delle aziende. A questo proposito, per chi avesse bisogno di un aiuto in questo campo, Cloud-Academy è sbarcata in Italia con i suoi servizi.

La formazione di Cloud Academy

Il focus della società è identificare e sviluppare le abilità tecnologiche delle aziende, puntando a creare una vera e propria cultura di apprendimento. Le tematiche su cui Cloud-Academy lavora sono numerose, e tra queste ci sono cloud computing, DevOps, sviluppo software, cyber security ed altro.

Offre non solo formazione teorica, ma anche laboratori con importantissime realtà del settore. Tra queste ci sono Amazon Web Services, Microsoft Azure, Google Cloud e altre aziende di soluzioni digitali. La formazione avrà quindi una forte componente pratica, per abituarsi subito ai principali mezzi che si useranno poi sul lavoro.

Ciò che preme a Cloud Academy è aiutare i clienti a superare il problema dello skill-gap, ovvero la mancanza o la carenza di competenze specifiche legate alle tecnologie emergenti.

I dati di BCG e Gartner

La nota compagnia Boston Consulting Group (BCG) a fine 2020 ha rivelato che in tutto il mondo almeno 1,2 miliardi di persone sono sovra- o sotto-qualificate. Concentrandosi sull’Italia, i posti vacanti a fine 2020 nel campo ICT erano ben 135 mila. La causa principale di questo fenomeno è lo scollamento tra domanda e offerta.

Un recente sondaggio di Gartner, inoltre, ha evidenziato che che per il 58% dei responsabili di infrastruttura ha lamentato l’insufficienza di competenze e risorse, nel fronteggiare sfide legate al cloud aziendale. Cloud Academy vuole eliminare questo gap riallineando le competenze del personale con le richieste delle aziende e in generale del mercato del lavoro.

Source
Comunicato Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button