!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');
Bitcoin cafè coinbar roma

A Roma apre Coinbar, il primo Bitcoin Café d’Europa
Josas Immobiliare ha suggerito un locale in via Barberini per questo ibrido fra bar e banca virtuale


Roma è la prima città in Europa ad ospitare un Bitcoin Café: Coinbar. Via Barberini, nel cuore della capitale, scelta per il primo locale in cui si potranno pagare caffè e pasti da bistrot pagando con la criptovaluta.

Il primo Bitcoin Café è in via Barberini a Roma

Il Bitcoin Café di Roma è il frutto dell’iniziativa proposta dalla società Coinbar e dal suo fondatore Antonello Cugusi. Il quale ha chiesto a Josas Immobiliare, specializzata nel commercio delle proprietà, di trovare il luogo perfetto nella Città Eterna per aprire un bistrot particolare. Un luogo dove il buon cibo potesse accompagnare lo scambio di informazioni sulle criptovalute. Ma il Bitcoin Café di Roma non è solo un luogo per informarsi sorseggiando un caffè. Potete pagare il vostro pasto o spuntino con i Bitcoin, oltre che acquistare e fare trading di criptovalute registrandosi alla piattaforma di Coinbar.

Raffaele Rubin di Josas Immobiliare ha detto che “il meeting point dove far incontrare le persone che hanno in comune l’idea di voler discutere e scambiare criptovalute” poteva essere solo via Barberini, per la precisione al 34. Fuori dalla ZTL, ricca di uffici e sedi di professionisti interessati ai Bitcoin. Ed ha infine cercato un locale dal “forte impatto esterno” per collocare Coinbar, il Bitcoin Café, nel cuore di Roma.

coinbar bitcoin café roma via barberini

Ora il caffè si trasforma da “letterario” in “monetario”, diventando una vera e propria banca virtuale. Cugusi ci ha creduto da subito: “abbiamo iniziato a pianificare il progetto Coinbar nel 2016, quando ancora la tecnologia non aveva una piena validazione del mercato“. Oggi però si ritrova ad aprire una realtà che “permette alle persone di toccare con mano un mondo come quello delle criptovalute“.

La rivoluzione del Bitcoin è arrivata anche al bar. Speriamo che il caffè non passi da un euro ad un Bitcoin: ci toccherebbe perdere il vizio.

Bitcoin USB-Stick Miner bitshopper GekkoScience NewPac 22...
  • Hash performance: up to 45 GH/s
  • Clock rate and voltage adjustable by software
  • Power comsumption: 2-10 W

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link