RecensioniVideogiochi

[Recensione] Cologne – Il racing game da un’altra galassia

Se il connubio tra sport e videogiochi è sempre più frequente, e spesso (av)vincente, è merito anche dei racing game, ossia di quei titoli che ci mettono alla guida di auto e moto e che vi permettono di scatenarci sia in pista che in spazi aperti.

Nel caso di Cologne però andremo a tutto gas in quasi 30 piste intergalattiche, create dal solo Piotr Mlynarczyk, fondatore di Nhneno Games. Il titolo indie in questione è disponibile su Steam e Windows Store a 9,99 Euro e promette tantissime corse e gare contro se stessi in un mondo piuttosto singolare. Pronti, partenza…via con la recensione!

Il prologo alle spalle del titolo non è particolarmente complesso, come potremo immaginare: il genere umano ha abbandonato la Terra per andare su altri pianeti, e l'ultimo tratto di umanità rimasto è la competitività. Così gli uomini si sfidano a tutto gas in queste galassie decisamente particolari, per non parlare delle piste su cui potremo prima fare un po' di rodaggio e poi partire alla volta della vittoria.

L'oscurità di un tunnel è illuminata da pochi colori accesi, quasi fluo, colori che caratterizzano sia le icone che ci compaiono lungo la pista sia la tuta indossata dal nostro avatar, elemento che per altro gli donerà un aspetto piuttosto simile a quello di un essere alieno. Una voce metallica femminile, che ricorda molto quella che ci parla dall'Animus nei vari capitoli di Assassin's Creed, ci guida nei vari mondi, a partire dal tutorial.

Questo è il preludio ad una serie di corse dove il denominatore in comune sarà la capacità di battere gli avversari sfrecciando oltre ostacoli sempre più difficili da evitare.

Questo però non è il solo obiettivo del gioco. A svelarvi lo scopo principale del titolo è infatti il titolo:"Cologne". A noi infatti spetterà l'arduo compito di colonizzare ogni pista. Non manca poi la possibilità di creare la nostra originalissima corsa grazie al WorldWide Racing plugin.

Vi segnalo infine la possibilità di sfidare altri utenti usando la modalità multiplayer, così potrete scoprire quanto effettivamente siete bravi in queste folli corse.

Nato dall'amore per tutto quanto appare come futuristico, Piotr Młynarczyk si è ispirato al Millenium Bridge di Londra e a titoli quali Wipeout e F-Zero. Nasce così un insieme di 28 piste disseminate su 8 diversi pianeti, affiancati da una moto molto particolare, da pneumatici decisamente enormi e da un avatar dotato di tuta personalizzabile. Non mancano poi una serie di optional sempre più esclusivi, ottenibili versando somme sempre più alte di monete in-game.

Veniamo ora alla giocabilità e al comparto tecnico di Cologne, purtroppo accompagnato da qualche imperfezione e da spiacevoli bug. A rendere poi tutto molto complesso – e a tratti snervante – è la difficoltà nel tornare in pista dopo aver sbattuto contro un ostacolo. Purtroppo ci è capitato di rimanere a osservare una visuale traslucida e nebulosa attraverso il caso del nostro pilota senza alcuna possibilità di tornare in sella, oppure di finire a metà tra la parete del tubo e lo spazio esteriore, incapaci di rientrare completamente nella pista.

Questi e pochi altri bug di visualizzazione, incontrati anche in modalità Garage, il luogo di personalizzazione di veicoli e avatar, non ci hanno però impedito di ammirare la bellezza grafica e sonora di questo titolo, largamento ispirato allo stile cibernetico Anni Ottanta e accarezzato da alcuni prodotti indie negli ultimi anni, come l'italiano GRIDD: Retroenhanced fra tutti. I colori prevalenti sono il nero, il fucsia/rosso e il blu/azzurro con pochissime altre varianti di questi toni che colorano quasi ogni pista.

Un'altra nota meritevole di attenzione è la cura di alcuni dettagli che rendono verosimile la nostra esperienza di motociclisti: la visuale (che presenta circa tre inquadrature variabili) presenterà delle incrinature in seguito a cadute e scontri, proprio come se stessimo indossando davvero un caso. Inoltre avremo sempre sott'occhio i valori di salute e di funzionamento del nostro veicolo, così da decidere come comportarci durante la corsa. Non meno sorprendente è la fantasia con cui sono stati creati i diversi pianeti, ai quali possiamo accedere da una mappa interattiva che include informazioni circa l'atmosfera naturale del posto dove andremo a correre.

In Cologne dunque avremo davvero l'impressione di scoprire nuovi mondi e sfrecciare alla conquista di tutte queste realtà molto diverse fra loro, ma meritevoli di essere scoperte dall'inizio alla fine. Gli amanti del genere potranno gradire questa esperienza, per quanto le piste in sé rischino di risultare monotone dopo qualche giro. In definitiva, si tratta di un titolo dalle buone potenzialità, seppur parzialmente penalizzato da qualche bug e mancanza che potrebbero frenarne la corsa.

Cologne
Cologne
Developer: Nhneno Games
Price: 9,99 €
Tags

Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da poco della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker