fbpx
AttualitàCulturaFotografiaNews

19 agosto: compleanno e Giornata Mondiale della Fotografia

Un breve passaggio tra la storia della fotografia e gli scatti più iconici di sempre

Oggi è la Giornata Mondiale della Fotografia, ricorrenza istituita nel 2010 per iniziativa del fotografo australiano Korske Ara. La data del 19 agosto perché coincide con la data di nascita del dagherrotipo, il primo procedimento fotografico per lo sviluppo di immagini, datato 19 agosto 1837. In questi decenni la fotografia ha subito uno sviluppo incredibile, dai primi scatti, difficoltosi con strumenti ingombranti e lentissimi, allo smartphone, diventato ormai un’estensione dalla mano, rapido e automatico.

Come è nata la fotografia

La parola fotografia deriva dal greco PHOTÒS (luce) e GRAPHìA (scrittura) e significa scrittura con la luce. Già nell’antichità fu inventata la camera chiara, uno strumento utilizzato dai pittori per ottenere quadri più realistici, ma per fissare l’immagine bisognava pitturarla. Per arrivare all’invenzione delle prime macchine fotografia e quindi della fotografia, stati necessari secoli di studi nel campo dell’ottica, della chimica e delle sostanze fotosensibili.

prima fotografia
Uno dei primi scatti di Daguerre

All’inizio del XIX secolo i francesi Louis-Jacques Mandè Daguerre e Nicèphore Nièpce, studiarono molto il procedimento e alla fine Daguerre riuscì nell’impresa. Le prime fotografie prendono il nome di Dagherrotipi, si tratta di immagini fissate su una lastra d’argento attraverso un complicato e lungo lavoro con liquidi chimici. I dagherrotipi però sono immagini singole, di cui non si possono avere delle copie.

kodak
Kodak del 1888


Questo problema venne risolto da Talbot, che inventò l’attuale Negativo, inizialmente chiamato calotipo, grazie al quale si può fare un numero infinito di copie con un singolo scatto fotografico. Nacque la prima vera fotografia.
Nel 1888 la fotografia fece un passo verso l’accessibilità al grande pubblico: l’americano George Eastman inventò la prima macchina fotografica portatile, la “Kodak”. Più economica e semplice delle complesse macchine fino ad allora prodotte. Dalla fine dell’ ‘800 ad oggi la fotografia ha continuato a progredire. Nel 1947 arrivò la prima fotografia a colori e nel 1975 la prima digitale, entrambe dovute alla “Kodak”.

Offerta
KODAK Printomatic - Fotocamera di stampa istantanea, stampa...
  • FOTOGRAFIA ALL-IN-ONE: la fotocamera PRINTOMATIC punta e scatta offre un potente sensore da 5 megapixel con un obiettivo...
  • VELOCEMENTE FACILE E DIVERTENTE: con Printomatic puoi scattare una nuova foto mentre stampi la foto precedente.
  • STAMPA UNICA - Printomatic stampa istantaneamente su carta fotografica Kodak Zink da 2x3 pollici. Quindi niente cartucce...
Offerta
Kodak AZ422, Bridge Camera 20Mp 1/2.3" Ccd 5152 X...
  • Optical zoom 42.0
  • Digital zoom 4.0
  • Optical sensor resolution 20.0

La diffusione della fotografia

Fin da subito la fotografia suscitò grandissima curiosità grazie alla realisticità delle immagine. Spesso avvenivano dimostrazione per dare modo al grande pubblico di assistere alla magia. Inizialmente fotografia non era per tutti: paesaggi, ritratti della borghesia, i primi reportage di guerra (intesi però come fotografie “posate” e a volte più di propaganda che di cronaca). Nulla di vicino alla “massa”. La svolta avvenne con la Kodak portatile e tutte le migliorie che da quel giorno resero la fotografia più economica e alla portata di tutti. Intorno al 1890 le macchine con il rullino sostituirono quelle a lastra in uso fino a quel momento.

fotografia

Se nei primi tempi la fotografia era destinati ai ritratti della ricca borghesia, poi è arrivata al fronte, documentando la guerra e ritraendo i soldati. L’uso di massa della fotografia ha seguito di pare le invenzioni che l’hanno resa più accessibile. Dalle pellicole a colori, alle reflex degli anni ’60, fino alle prime fotocamere digitali… Ogni invenzione ha reso la macchina fotografica più democratica. Le nuove tecnologie hanno fatto si che divenisse uno strumento più economico e semplice, fino all’arrivo dei cellulari con camera integrata. Al giorno d’oggi tutti noi abbiamo una macchina fotografica sempre in tasca, grazie allo smartphone.

Offerta
Breve storia della fotografia
  • Keim, Jean A. (Author)
Yashica MF-2 Super - Fotocamera analogica piccola da 35 mm,...
  • Fotocamera piccola da 35 mm con flash integrato
  • Codifica DX (regolazione della sensibilità della pellicola)
  • Per pellicole a colori negativi e nero/bianco da 35 mm
Offerta
Sony RX100 III Fotocamera Digitale Compatta, Sensore da...
  • QUALITÀ DELL'IMMAGINE MOZZAFIATO: il Sensore da 1" stacked CMOS da 20.1 MP è ottimizzato per una qualità d'immagine...
  • OTTIMA PER I CONTENT CREATORS: con stabilizzazione dell'immagine e Flip Screen ottimo per il vlogging
  • CATTURA MOMENTI: un mirino elettronico è la scelta di molti fotografi pro in modo da tenere la fotocamera ben salda

Gli scatti che hanno fatto la storia

Ci sono scatti che hanno contribuito a rendere la fotografia una forma d’arte, sempre più apprezzata e desiderata anche dal grande pubblico. Alcune immagini sono indelebili nella memoria collettiva e per celebrare la Giornata Mondiale della Fotografia vogliamo rendere omaggio ad alcune di queste. Probabilmente molte le conoscete già.

V-J Day in Times Square di Alfred Eisenstaedt

fotografia famosa bacio

Era il giorno della resa giapponeseil 14 agosto 1945, la fine della Seconda Guerra Mondiale. Un momento di gioia e passione tra un soldato americano e un’infermiera che si rincontrano dopo tempo a Times Square e si scambiano un bacio. Un momento magico catturato dal fotografo Alfred Eisenstaedt, pubblicato sulla rivista Life. Dopo molto tempo, Greta Friedman è stata individuata come la protagonista di questa famosa fotografia.

Poster Sur Toile Avec Inscription «...
  • Siamo bravi a fare poster su tela, creare poster di alta qualità è la nostra ricerca
  • A differenza dei poster di carta, i poster su tela hanno una migliore qualità e una maggiore durata.
  • Qualità: il prodotto viene realizzato subito dopo l'acquisto. Non è conservato nel magazzino perché il suo colore...

Il ritratto del Che di Alberto Korda

fotografia

A prescindere dalla proprie convinzioni politiche, non ricorda questa immagine Che Guevara? In qualche modo questa fotografia è diventata così iconica da finire su magliette, una borse… Lo scatto è di Alberto Korda che nel maggio del 1960 realizzò il famoso ritratto del rivoluzionario durante la sepoltura delle vittime dell’esplosione del Courbre. La foto venne premiata come “fotografia più famosa e icona mondiale del ventesimo secolo” dal Maryland Institute of Art.

ASDJJ Che Guevara 1 Poster Pittura Decorativa Della Parete...
  • Siamo bravi a fare poster su tela, creare poster di alta qualità è la nostra ricerca
  • A differenza dei poster di carta, i poster su tela hanno una migliore qualità e una maggiore durata.
  • Qualità: il prodotto viene realizzato subito dopo l'acquisto. Non è conservato nel magazzino perché il suo colore...

L’uomo che cade di Richard Drew

fotografia 11 settembre

Uno scatto che mostra un dolore e una ferita mondiale fortissimi. Realizzata durante gli attacchi dell’11 settembre 2001 da Richerd Drew, la foto mostra un uomo che cade da una delle torri gemelle del World Trade Center. In molti si lanciarono nel vuoto per sfuggire ai fumi e alle fiamme scaturite dall’attacco terroristico. Purtroppo la fotografia non ritrae solo gioia e felicità ma spesso immortala attimi di sofferenza. Speriamo che rivedere queste immagini possa servire a non commettere gli stessi errori.

Lo sfondo di Windows di Chuck O’Rear

fotografia

L’avrete vista tutti mille volte senza mai porvi la questione del dove/ da chi fosse stata scattata questa foto. Nel gennaio del 1995, il fotografo del National Geogrpahic Chuck O’Rear realizzò questa immagine nella contea di Napa, in California. Lo sapevate?

Offerta
Sony DSC-HX400V Fotocamera Digitale Compatta Bridge con...
  • Sensore CMOS Exmor R da 20,4 megapixel, zoom ottico 50x, obiettivo Zeiss, SteadyShot ottico, Wi-Fi, NFC e GPS
  • Sensore CMOS Exmor R da 20,4 megapixel
  • Obiettivo ZEISS con zoom ottico 50x

La giovane ragazza afgana dagli occhi verdi di Steve McCurry

fotografia mccurry

Scattata nel giugno del 1984, questa foto è apparsa sulla copertina della nota rivista National Geographic. Il mondo scoprì così gli occhi bellissimi di Sharbat Gula, una ragazza rifugiata di 12 anni in Pakistan. Ha stregato tutti, ha sensibilizzato tutti, ha colto nel segno. Recentemente la ragazza ha reincontrato il fotografo Steve McCurry.

Offerta
Ritratti. Ediz. illustrata
  • McCurry, Steve (Author)

Pranzo su un grattacielo, la fotografia più iconica di sempre

fotografie famose

Undici operai che pranzano seduti su una trave sospesa a 250 metri d’altezza… Era il 1932 quando questa foto, oggi iconica, fu stampata sulle pagine del supplemento domenicale del New York Herald Tribune. Volto della Grande Depressione della città di New York, ma anche della straordinaria capacità di quegli uomini, nessuno dei quali mostra il minimo segno di disagio.

Conoscevate già la storia della fotografia? Ormai non è più una forma d’arte per pochi uno strumento accessibile e sfruttato da tutti nella quotidianità. Chi più, chi meno, tutti scattiamo foto, immortaliamo momenti, ricordi. Le immagini sono diventate uno dei mezzi di comunicazione più diffusi e sfruttati da ogni canale. Chissà cosa ne penserebbe Daguerre…

Martina Ferri

Laureata in filosofia, gattara, vegetariana e vesto sempre di nero. Ora che vi ho elencato i motivi per cui potrei sembrare noiosa, posso dirvi che amo la musica, i libri, la fotografia, la pizza, accamparmi in tenda vicino al main stage di qualche festival! Che dite, ho recuperato?

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button