fbpx

Counter-Strike contro i reati e le scommesse in partita
Cosa succede ad alcuni giocatori australiani?


La Esports Integrity Commission ha annunciato venerdì sera tardi che sette giocatori australiani di Counter-Strike hanno ricevuto un anno di ban per “reati legati alle scommesse”. In termini più semplici, ciò significa che alcuni australiani stavano giocando in una delle leghe CSGO di più alto profilo – la Mountain Dew League gestita dall’ESEA – e scommettevano sulle loro partite, o avevano compagni/amici/colleghi che scommettevano su quelle stesse partite.

Counter-Strike, cos’è successo in Australia

Come sottolineato quando la polizia di Victoria ha accusato cinque australiani ai sensi della legge sui crimini per le partite truccate, ci sono conseguenze reali per questa faccenda. Solo perché lanciare una partita di Counter-Strike non significa tanto quanto, diciamo, un atleta professionista che si fa corrompere, non significa che non verrà fatto. Gli australiani amano scommettere su tutto, ma la scena è relativamente così piccola che tenere d’occhio anche i campionati più piccoli è molto più gestibile per le autorità.

LEGGI ANCHE L’Università di Macerata crea la propria isola di pace in Animal Crossing

Vale la pena di notare che la Commissione per l’Integrità degli Esports non può, per esempio, emettere divieti VAC per i giocatori coinvolti. L’ESEA ha gestito la Mountain Dew League, ma i membri dell’ESIC includono DreamHack, ESL, WePlay, BLAST e altri organizzatori, quindi un divieto ESIC è buono come una lista nera della Counter-Strike competitiva.

I giocatori coinvolti

Non tutti i giocatori hanno vietato di scommettere sulle proprie partite, anche se il riassunto dei risultati dell’ESIC dice che “diversi associati delle parti in causa hanno anche partecipato alle attività di scommessa relative alle partite giocate dalle parti in causa”. Alcuni di questi associati hanno persino piazzato scommesse identiche a quelle piazzate dai giocatori. Eccovi la lista dei giocatori bannati, e dei loro relativi team:

  • Stephen “sjanastasi” Anastasi (LAKERS) [now playing as “stvn”]
  • Akram “akram” Smida (Rooster) [now playing as “ADK”]
  • Daryl “Mayker” May (Ground Zero)
  • Corey “netik” Browne (Rooster)
  • Damian “JD/The Real Goat” Simonovic (Rooster 2)
  • Carlos “Rackem” Jefferys (Rooster 2)
  • Joshua “jhd” Hough-devine (Rooster 2)

In un post di Twitlonger, l’account ufficiale di Twitter Rooster dice che l’ESIC non li aveva contattati prima di emettere i divieti. La squadra ha confermato che i giocatori hanno scommesso sulle proprie partite, ma solo su se stessi per vincere, cosa che i giocatori presumibilmente credevano fosse ancora nello spirito delle regole.

“Hanno fatto del loro meglio e si sono impegnati al 100% in ogni partita giocata scommessa o non scommessa, non è mai stata truccata una sola partita, non c’è stata alcuna cospirazione, non c’è prova di alcun lancio e questo non è stato spiegato nella dichiarazione dell’ESIC che ha portato all’odio verso i nostri giocatori”, si legge nel post.

“Ci aspettiamo che gli altri giocatori imparino dall’errore e si assicurino di non scommettere sulle partite del campionato perché non ne vale la pena”.

2020 Fashion Counter Strike Global Offensive Csgo Felpa...
  • Vestibilità: elastica, slim fit | Tipo di manica: a maniche lunghe.
  • Materiale: 88% poliestere + 12% elastan, morbido, confortevole e traspirante.
  • Warm Felpa con Cappuccio: Doppio cappuccio in tessuto con cordoncino che blocca il calore attorno al collo e alla testa.

Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link