fbpx

Avete presente il finale del famosissimo film "Ritorno al futuro", quando il Dottor Brown dice "Strade? Dove andiamo noi, non servono strade"? Ebbene, in quel film fa la sua comparsa anche l'auto DeLorean, che dopo quella battuta prende il volo e partono i titoli di coda.

Se la saga di Ritorno al Futuro è giunta al termine, non si può dire altrettanto dell'azienda che porta il nome del fondatore, John DeLorean. Proprio suo nipote, Paul DeLorean, è oggi il CEO dell'azienda che ha creato auto quali la Pontiac GTOFirebird e Grand Prix. Così, per non farsi mancare nulla, il giovane DeLorean ha fondato nel 2012 la DeLorean Aerospace, per sviluppare una macchina volante.

In questo caso non si tratta del modello che abbiamo visto nel film degli anni Ottanta, ma un progetto che vede numerosi investitori: da Airbus ad aziende che hanno meno a che fare con trasporti aerei, quali Uber e il co-fondatore di Google, Larry Page.

Il velivolo DR-7 non assomiglia ad altri prototipi, poiché non si tratta certo di un drone di grandi dimensioni. Infatti presenta due soffianti che ruotano da una posizione orizzontale a verticale, permettendo decolli e atterraggi verticali. Inoltre funziona a propulsione elettrica, fino a un ambizioso raggio di 120 miglia.

L'azienda ha già prodotto un paio di modelli in scala, sostenendo: "Ci stiamo muovendo verso un modello a grandezza reale e pilotato, che potrà portare a bordo due passeggeri e sarà creato per funzionare in un raggio di 120 miglia". Dunque con questa creazione ci stiamo davvero avvicinando al futuro, ma accompagnati da un brand che ci è già ben noto.


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Francesca Sirtori

author-publish-post-icon
Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.