fbpx
Elon Musk su Clubhouse tilt

Elon Musk su Clubhouse: ed è quasi tilt
Il CEO di Tesla, SolarCity e SpaceX appare sul social del momento e fa il pieno di ascolti


Come aveva ampiamente preannunciato, Elon Musk è apparso su Clubhouse. Ieri, lunedì 1 febbraio, il patron di SpaceX e SolarCity ha parlato di Neuralink, Bitcoin e molto altro sul social del momento. Ed è stato un boom di utenti collegati. La stanza virtuale, che può contenere al massimo 5.000 ascoltatori, si è immediatamente riempita, e ha più volte rischiato il collasso.

Ma quali argomenti ha toccato Elon Musk durante il suo intervento su Clubhouse?

Lo show di Elon Musk su Clubhouse

Nella notte di lunedì 1 febbraio, Elon Musk ha fatto il suo debutto sul social più in voga oggi, che consente a un massimo di 5.000 persone di entrare in una stanza virtuale e ascoltare una conversazione tra un host e il suo ospite.

Musk ha fatto il suo ingresso nella stanza Good Time stabilendo, com’era prevedibile, il pieno di ascolti. E a tratti mandando in tilt la piattaforma.

Ma vediamo più nel dettaglio gli argomenti toccati da Musk nelle due ore di intervista.

Offerta

I viaggi spaziali e gli alieni

Pur stimando che occorreranno ancora parecchi sforzi, Elon Musk ha dichiarato che l’approdo su Marte sarà possibile nel 2026, e ha promesso ai suoi ascoltatori di voler mantenere “la candela della civiltà viva nell’oscurità”. Ha inoltre confidato di credere agli alieni, la cui esistenza sarebbe provata – ha detto Musk scherzosamente – dall’invenzione della fotocamera da 500 Megapixel.

Gli esperimenti di Neuralink

Parlando poi di Neuralink Corporation, startup che lo vede tra i fondatori, Elon Musk ha detto su Clubhouse che dovremmo attenderci grandi novità. La società, che tra i suoi obiettivi  ha quello di utilizzare la tecnologia per sostituire funzioni cerebrali compromesse da traumi o malattie neurodegenerative, starebbe sperimentando l’installazione di un chip nel cervello di una scimmia per permetterle di giocare ai videogiochi.

Musk ha assicurato che l’équipe di neuroscienziati artefici del progetto ha seguito tutte le regolamentazioni vigenti sulla salvaguardia della salute degli animali coinvolti in esperimenti scientifici.

Clubhouse-Voice-Social-Network-min

Sui Bitcoin

Elon Musk su Clubhouse ha anche ribadito il proprio sostegno al Bitcoin, che già aveva appoggiato inserendo nel suo profilo Twitter #bitcoin. È bastata la frase “È una cosa positiva”, seguita dall’ammissione di aver scoperto la criptovaluta non immediatamente (“Sono arrivato in ritardo alla festa”), perché il valore del Bitcoin schizzasse alle stelle.

La critica a Robinhood

Elon Musk non ha risparmiato critiche a Vlad Tenev, fondatore di Robinhood e presente nella stanza di Clubhouse per l’ultimo quarto d’ora di trasmissione. La scorsa settimana, la piattaforma di trading online ha bloccato le operazioni su alcuni titoli, tra cui GameStop. E Musk non si è trattenuto dal lanciare a Vlad una serie di domande piuttosto scomode: “Cosa è accaduto la scorsa settimana? Perché non è stato possibile acquistare titoli GameStop? Avete venduto ai vostri clienti o non avevate altra scelta? Se non avevate altra scelta è comprensibile, ma allora c’è da capire perché non avevate altra scelta. E chi sono queste persone che hanno detto che non c’era altra scelta?”.

Di tutto un po’

Lo show di Elon Musk su Clubhouse ha sfiorato diversi altri argomenti, tra i quali gli obiettivi di Tesla, pronta a realizzare in un futuro prossimo 20 milioni di auto e camion elettrici all’anno.

Non sono poi mancati riferimenti al Covid-19, ai memi, al rapporto tra videogiochi ed età infantile, e al film Tenet di Christopher Nolan, che Musk ha molto apprezzato.

Clubhouse

Elon Musk su Clubhouse: un successo annunciato

Se l’uomo più ricco del mondo fa la sua apparizione nell’app del momento, il successo è assicurato. Le due ore di chiacchierata a ruota libera di Elon Musk su Clubhouse sembrano davvero somigliare alla definitiva consacrazione della neonata app della Silicon Valley. Che, entrata sul mercato nell’aprile del 2020, ha già raggiunto i 600mila iscritti ed è scaricabile per gli utenti iOS.

Una nota di merito anche a imprenditori come Elon Musk, capaci di fiutare in anticipo mode e tendenze. Nei prossimi mesi scopriremo se il CEO di Tesla, SpaceX e SolarCity sarà stato lungimirante con questo implicito endorsement.


Claudio Bagnasco

Claudio Bagnasco è nato a Genova nel 1975 e dal 2013 vive a Tortolì. Ha scritto e pubblicato diversi libri, è co-fondatore e co-curatore del blog letterario Squadernauti, prepara e corre maratone con grande passione e incrollabile lentezza. Ha raccolto parte delle sue scritture nel sito personale https://claudiobagnasco.com