fbpx
NewsTech

Ora sarà più facile sbloccare il tuo iPhone mentre indossi la mascherina

Apple ha ridotto di un passaggio la procedura per lo sblocco a volto coperto

Uno degli svantaggi del FaceID di iPhone è che, se si ha il volto coperto, per dire, da una mascherina, questo non funzioni. Non essendoci, come per altri telefoni, l’alternativa dello sblocco con impronta digitale, Apple è voluta quindi venire incontro agli utenti. Almeno nella versione beta del prossimo aggiornamento ad iOS, infatti, ha ridotto i passaggi necessari allo sblocco di un iPhone quando si indossa una mascherina.

Sblocco facile per iPhone, anche con la mascherina

La novità introdotta da Apple nella terza beta di iOS 13.5 per il suo Apple Developer Program non è in realtà nulla di speciale. Quando si tira fuori il telefono, invece di dover premere un pulsante o aspettare che il telefono fallisca il riconoscimento facciale per mostrarci il tastierino numerico per accedere, quest’ultimo apparirà subito dopo che si è fatto lo swipe per lo sblocco.

In condizioni normali, ovvero con il volto scoperto, non cambierà invece nulla, e il telefono si sbloccherà senza ulteriori ritardi.

Insomma, un piccolo cambiamento, ma che, se effettivamente arriverà sulla versione ufficiale di iOS 13.5, potrebbe far risparmiare un po’ di tempo e scocciature a parecchi di noi.

Bestseller No. 1
Novità Apple iPhone 12 (128GB) - Azzurro
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità
Bestseller No. 2
Apple iPhone 11 (128GB) - nero
  • Come parte dei nostri sforzi per raggiungere i nostri obiettivi ambientali, iPhone 11 non include più un alimentatore o...
  • Display Liquid Retina HD da 6,1" (LCD)
  • Resistente alla polvere e all’acqua (2 metri fino a 30 minuti, IP68)

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button