fbpx
News

ESET spiega come difendersi dalle truffe sui siti di dating online

Registrati migliaia di casi di truffe effettuati sui più famosi siti di incontri, sulle app e anche sui social network

I servizi di dating online sono ormai utilizzati in tutto il mondo e si distribuiscono principalmente  tra app, come Tinder e Happn, e siti web di incontri. Nonostante il fine ultimo di questi servizi sia quello di offrire a tutti la possibilità di incontrare l’anima gemella, spesso possono nascondersi numerose insidie. Non è inusuale, infatti, che i truffatori si abbattano anche su queste piattaforme provocando agli utenti danni morali e materiali. I ricercatori ESET ci svelano come combatterli.

Truffe siti dating online

Alcuni dati sono sconcertanti: secondo l’ Australian Competition and Consumer Commission , in Australia nel 2018 sono stati segnalati 3.981 casi di truffe relative a incontri online che hanno provocato perdite di più di 24 milioni di dollari australiani. Nel 2019, appena iniziato, sono stati registrati già 349 casi.

Truffe sui siti di dating online: tutte le modalità di inganno

Nella maggior parte dei casi i criminali informatici riescono a truffare gli utenti del dating online studiando in modo approfondito il loro profilo e le loro informazioni personale. Riescono così ad acquisire dettagli sul loro lavoro, sul reddito o sullo stile di vita che conducono. Così facendo creano un profilo ideale che possa interagire con la vittima e la manipolano emotivamente, riuscendo spesso a farsi inviare denaro o regali costosi.

Altri truffatori, invece, operano in modo diverso: sfruttano la tecnica di inganno della sextortion. Simulano una prima fase di conoscenza approfondita con la vittima, per poi chiedere di spostare le conversazioni ad un’altra chat, come ad esempio Whatsapp. In questo caso la situazione si fa ancora più pericolosa, perché molto spesso avviene l’invio di materiale intimo che poi sarà utilizzato come pesante ricatto nei confronti del malcapitato. 

Infine, un’altra tecnica spesso utilizzata è quella del catfishing: il criminale attira la vittima mostrandole una falsa identità. 

ESET spiega in che modo è possibile difendersi

Gli esperti di ESET hanno deciso di divulgare alcuni consigli utili agli utenti per difendersi e prevenire questi attacchi, non solo sulle app e i siti di dating, ma anche sui social come Instagram o Facebook:

  • Prestare attenzioni a dettagli strani, incongruenze e tutto ciò che può indispettire
  • Ricordare di non inviare regali o denaro prima di essere assolutamente certi della persona con la quale si è instaurato un rapporto
  •  Se la persona con cui stiamo approfondendo la conoscenza rifiuta incontri fisici è il caso di porsi delle domande
  • Evitare la condivisione di foto, video o altro materiale personale compromettente
  • Organizzare gli incontri fisici sempre in luoghi pubblici e sicuri
  • Per i primi tempi evitare di espandere i contatti anche sui vari social

Nella speranza che questo fenomeno possa essere ridotto, cerchiamo di far tesoro di questi semplici e preziosi vademecum!

Tags

Valeria Schifano

Passo le mie giornate a leggere e scrivere. Vivo in costante simbiosi col mio smartphone, o meglio con quello di turno: è a tutti gli effetti un'appendice del mio corpo. Nulla sfugge all'occhio attento della mia fotocamera: amo scattare. Sì, specialmente il cibo.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker