fbpx
eSportNewsVideogiochi

eSport: anche Chiquita entra a farne parte

Anche il marchio Chiquita fa il suo ingresso nel mondo degli eSports.

Sembra che ormai non ci sia più limite alle sponsorizzazioni nel mondo eSport. Ieri, infatti, abbiamo assistito all’ingresso di Goodyear; oggi è tempo di Chiquita. Il suo ingresso arriva a gamba tesa nel panorama italiano, grazie all’unione verso uno dei maggiori tornei italiani, il PG Nationals di League of Legends.

Originale, naturalmente.” Proprio con questo slogan, Chiquita fa da apripista nel settore. Il target designato è quello degli eGames. Lo scopo? Eleggere il Most Original Player del più grande torneo italiano, il PG Nationals di League of Legends. Ricordiamo che, tutto l’evento, avrà luogo su Twitch, la piattaforma di streaming più amata dai gamer.

Il progetto è realizzato da Bitmama, in collaborazione con il team PGESports. Si tratta di una proposta completamente nuova nel campo degli eSport.

Un mondo in continua espansione

Come abbiamo già affermato in più di un’occasione, quello degli eSport è un mondo in crescita esponenziale. Sebbene manche anche un vero riconoscimento, gli eSport sono considerabili come attività sportiva vera e propria. Un’occupazione in continua espansione,  soprattutto fra Generazione Z e Millennial. In Italia si contano 7,9 milioni di fan compresi tra i 16 e i 69 anni, nel mondo circa 450 milioni di utenti.
Inoltre, per molti giocatori (quelli definiti pro-player) il videogioco non è un semplice passatempo. Ci sono regole da seguire, attività da svolgere, allenamenti, studio e disciplina. Tutto questo per poter prendere parte a tornei, con montepremi invidiabili.

Di cosa tratta questo progetto eSport?

Quello di Chiquita è un progetto ambizioso. Il Most Original Player si sviluppa su un totale di 8 settimane e si articola su più fasi. La prima è quella dedicata alla votazione delle giocate più originali di ogni settimana sui social network del torneo. Questa fase si svolgerà per mezzo di video contenuti che inviteranno a votare durante i broadcast delle giornate di gioco.

La fase conclusiva, invece, sarà proprio la  votazione finale del Most Original Player durante i playoff. Al termine, quindi, ci sarà l’elezione del vincitore assoluto con celebrazione tramite trofeo Chiquita Most Original Player e video dedicato.

chiquita esportScoprire che la banana è tra gli snack irrinunciabili per la comunità dei gamer è stata per noi l’occasione per avvicinarci ad un territorio ancora sconosciuto, ma decisamente interessante e potenziale per Chiquita. Si tratta di un target in continua crescita, non facile da raggiungere con i mezzi tradizionali, e con il quale è necessario comunicare in maniera autentica e partecipativa. Abbiamo quindi ritenuto di portare l’originalità di Chiquita all’interno degli eSports, instaurando un dialogo diretto con chi lo vive ogni giorno con passione ed entusiasmo, e con l’obiettivo di consolidare l’iconicità del brand anche tra nuove generazioni di consumatori, che siamo certi continueranno a riconoscere Chiquita come la banana per eccellenza” – dichiara Mariaelena Paragone, Marketing Manager di Chiquita Italia.

Giulia Garassino

Ingegnere Aerospaziale da sempre amante di videogiochi e tecnologia. Cresciuta con Crash Bandicoot, Spyro e Metal Slug. Competitiva sugli FPS, non si lascia scappare platform, hack & slash e GDR. Il mio titolo preferito? Nier Automata. Il gioco su cui ho speso più ore? Battlefield, che domande! Eppure, una grandissima fetta del mio cuore è occupata da Fable, amore di vecchia data. Dimenticavo, ho provato così tante tastiere che, ad occhi chiusi, potrei dirvi che switch montano!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button