fbpx
CulturaFeaturedGuideTech

Un viaggio nel mondo di Facebook Dating

Conosciamo insieme questa nuova feature presentata dal social network più famoso al mondo

Dopo un lungo processo di sviluppo e un’altrettanto lunga distribuzione nel mondo, Facebook Dating Italia ha recentemente fatto il proprio debutto nel Bel Paese. Questa nuova funzione di incontri online offerta dal celebre social network è ufficialmente disponibile da qualche settimana e noi l’abbiamo messa alla prova. Abbiamo scandagliato Facebook Dating per capire come funziona, ma soprattutto quali sono i suoi pregi e difetti rispetto alla concorrenza. Vediamo un po’ com’è andata.

Facebook Dating, come funziona di preciso?

ragazza sorride telefonoPrima di raccontarvi le nostre opinioni, facciamo un po’ di chiarezza. In tanti infatti sono curiosi di capire esattamente come funziona Facebook Dating e noi siamo pronti a spiegarvelo. Il meccanismo alla base è quello ormai tipico dei servizi di incontri di questo tipo, il cui scopo principale è quello di far conoscere persone con interessi comuni per trovare l’anima gemella.

Una volta creato l’account, ogni utente scorre una serie di altri profili, indicando quelli a cui è interessato. Quando due persone, in maniera indipendente, si sono messe un like a vicenda hanno la possibilità di mettersi in contatto, grazie a una chat che si apre appositamente. Da qui in poi potranno chiacchierare e qualsiasi sviluppo successivo sarà solo nelle loro mani.

Particolarità del servizio

La particolarità di Facebook Dating, che lo differenzia dagli altri prodotti del genere, è che sfrutta le informazioni raccolte dal social blu. Non dovremo quindi inserire interessi, passioni e gusti e volendo neanche nuove foto. Facebook ha già questi dati su di noi e li sfrutterà per consigliarci i potenziali partner più adatti. Insomma, non c’è bisogno di spendere tempo per creare un profilo: sono già anni che ci stiamo inconsapevolmente lavorando. Addirittura abbiamo la possibilità di consultare i profili iscritti ai nostri stessi gruppi o che hanno partecipato agli stessi eventi.

Facebook Dating: come si usa

Per iniziare ad utilizzare la funzione di dating, basterà fare l’iscrizione direttamente dal servizio (sull’app mobile trovate pure un’icona dedicata in alto) e in pochissimi minuti sarete pronti a partire. È bene sottolineare che tra le autorizzazioni richieste per usare il servizio di incontri c’è anche quella sulla posizione necessaria per segnalare i profili nelle vicinanze. Questa, viene specificato, non sarà usata solamente per Facebook Dating, ma anche per altri scopi pubblicitari. Un aspetto che può fare storcere il naso ai più attenti alla privacy e che va messo in conto nella valutazione del servizio.

Facebook Dating: l’ingegnosa soluzione al ‘problema degli amici’

coppia dating facebook ascolta musicaC’è un’altra preoccupazione che però può colpire molti: “i miei amici di Facebook vedranno che utilizzo il servizio?“. Nonostante infatti non ci sia nulla di male nell’esplorare il mondo del dating, qualcuno potrebbe essere titubante all’idea di diffondere la cosa su Facebook. Da questo punto di vista, si è trovata una soluzione decisamente ottimale.

Innanzitutto nessuno dei vostri contatti può vedere che state utilizzando Facebook Dating. Non pubblicherà nulla sul vostro profilo, né arriveranno notifiche del tipo “XYZ si è iscritto a Facebook Dating, fallo anche tu!“. Secondariamente, nello scorrere i profili saranno automaticamente esclusi quelli che avete tra gli amici sul social. Nessun rischio quindi che qualcuno possa riconoscervi in maniera casuale. E se proprio volete esserne sicuri, potete anche escludere dalle impostazioni la possibilità di incontrare amici di amici.

Amici e passioni segrete

Qualcuno potrebbe obiettare: “E se avessi degli amici a cui sono interessato romanticamente?“. Facebook Dating ha pensato anche a questo, creando la sezione Passioni Segrete. Qui potrete inserire fino a nove amici per cui avete una cotta, sia che usino l’app o meno. Se anche uno di loro vi aggiungerà nelle proprie Passioni Segrete, arriverà la notifica e potrete dare il via alla vostra chiacchierata!

Fatte quindi le dovute premesse su come funziona Facebook Dating, entriamo nel vivo di questo servizio di incontri online per capire com’è.

Dating di Facebook: le nostre opinioni

ragazza rossa guarda smartphoneDiciamo che, sulla carta, il Dating online di Facebook è un buon servizio. La possibilità di restare all’interno di un social che già utilizziamo permette di poter continuamente alimentare l’algoritmo, oltre che correre meno rischi di perdersi le notifiche (cosa che spesso capita con altre app).

I profili sono ben costituiti e la possibilità di vedere immediatamente foto e bio, così come di avere accesso rapido alle altre immagini, del potenziale partner è ottima. Permette di scorrere in maniera più fluida senza dover continuamente entrare e uscire, rendendo il processo ancora più piacevole. È apprezzabile inoltre la presenza di una sezione in cui dare “Un’altra occhiata” per rivedere i profili scartati in precedenza. E abbiamo già detto dell’ottima idea delle Passioni Segrete.

Facebook Dating è gratis e, forse, lo resterà

Provando a fare un po’ di previsioni inoltre, si può segnare nella colonna dei plus il fatto che il servizio resterà gratuito. Non è detto ovviamente, ma l’idea di un profilo premium sembra cozzare con la tipica filosofia di Facebook. Già ora funzioni come vedere chi ci ha messo like o ricontrollare profili scartati, tipicamente a pagamento altrove, sono gratuite. La contropartita resta sempre quella del “se non paghi, il prodotto sei tu” naturalmente, ma ognuno può fare le proprie valutazioni.

Il numero di utenti

Il grosso scoglio che Facebook Dating deve superare per affermarsi davvero è quello dell’unico fattore che conta realmente: il numero di utenti. Un servizio di questo tipo è tanto più valido quante più persone vi prendono parte. È difficile fare valutazioni precise, ma l’impressione è che per ora questa feature non sia ancora riccamente partecipata. Se Facebook riuscirà a sfruttare il suo eccezionale bacino di utenza, spingendolo verso questo servizio, potrebbe puntare addirittura alla leadership di settore. Per ora non è così, ma non è certo un obiettivo irraggiungibile.

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button