fbpx
LifestyleNews

Fybra, la tecnologia che migliora la qualità dell’aria

Un nuovo sistema per mantenere pulita e salubre l'aria nelle aule scolastiche

Mancano pochi giorni all’inizio del nuovo scolastico. E a garantire che tutto possa ricominciare in sicurezza ci pensa Fybra, il sensore intelligente in grado di migliorare la qualità dell’aria in luoghi chiusi come scuole od uffici. Brevettato nel 2020, il dispositivo ha riscosso un enorme successo in pochissimi mesi. Ad oggi, si trova in ben 70 scuole italiane, distribuite tra Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Alto Adige e Marche. E sono circa 15 mila gli studenti che possono seguire le lezioni in aule dall’aria salubre e pulita. Scopriamo allora qualcosa di più su questa tecnologia salvifica.

Fybra, il sensore che migliora la qualità dell’aria nelle aule

Fybra è una soluzione basata su dati scientifici, che permette di migliorare la qualità dell’aria, abbattere la quantità di microdroplets presenti e tutelare la salute degli studenti senza esporli inutilmente al freddo“, così commenta Gaetano Lapenta, co-founder dell’omonima compagnia. D’altronde, è stata proprio l’efficacia del sistema a convincere l’amministrazione di Palazzolo sull’Oglio ad installarlo in tutte le sue 14 scuole comunali. Ma come funziona davvero questo sensore intelligente? Anzitutto, rileva tre parametri: anidride carbonica, temperatura e umidità. Nel corso del tempo, la tecnologia ne impara l’andamento, così da “prevenire il deterioramento della qualità dell’aria e mantenere temperature di comfort” di volta in volta.

Fybra

Grazie ad una luce LED, Fybra comunica la situazione in cui si trova un luogo chiuso. Il rosso, ad esempio, indica la necessità di ventilare l’ambiente per disperdere microdroplets, CO2 e inquinanti. Il viola, invece, rivela che la situazione dell’aria sta lentamente migliorando. L’azzurro, infine, indica che la qualità dell’aria è buona e che possono quindi chiudersi le finestre. Insomma, avvalendosi di algoritmi predittivi e di App connesse, questo dispositivo consente di mantenere sempre pulita l’aria all’interno delle aule scolastiche. Una soluzione ottimale per garantire un ritorno sicura sui banchi di scuola.

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button