fbpx
AbbigliamentoLifestyleNews

Gap lancia la sua prima collezione NFT

L'iconica felpa con cappuccio del brand diventa digitale

La fusione tra moda e tecnologia sembra inarrestabile, e forse lo è. Proprio in queste ore, infatti, Gap sta lanciando la sua prima collezione NFT, accompagnata ad un’esperienza ludico-digitale in edizione limitata, ospitata sulla blockchain di Tezos. A leggerla così sembra qualcosa di estremamente complessa, ma nella realtà non lo è affatto. Andiamo allora a scoprire più nel dettaglio di cosa si tratta.

Gap si lancia nel mondo degli NFT con una capsule collection

Per lanciarsi nel mondo degli NFT Gap ha scelto di collaborare con Brandon Sines, l’artista con sede a New York che si nasconde dietro al progetto “Frank Ape”. Il risultato di questa stravagante partnership è una capsule collection di iconiche felpe con cappuccio in formato digitale. A partire dalle 18:00 di oggi i collezionabili digitali del brand saranno suddivisi in quattro livelli: Comune, Raro, Epico ed Unico nel suo genere. Nella giornata di oggi, chiaramente, sarà possibile accedere agli NFT più comuni. Le altre categorie, invece, saranno disponibili a partire dalle prossime settimane.

Secondo il calendario di Gap, il 15 Gennaio arriveranno i capi del livello “Raro”, poi il 19 Gennaio quelli del livello “Epico”. E infine arriveranno anche i capi del livello “Unico nel suo genere”, a partire però dal 24 Gennaio. “L’esperienza ludica incoraggia i clienti a collezionare l’iconica grafica digitale della felpa con cappuccio Gap ai livelli Comune e Raro per sbloccare l’opportunità di acquistare l’Epica, arte digitale in edizione limitata di Brandon Sines e una felpa con cappuccio fisica Gap x Frank Ape by Sines“, così ha spiegato un portavoce del brand. E anzi, a quanto pare questa non sarà la sola esperienza digitale del marchio. A breve potrebbero essercene altre, ma nell’attesa che questa arrivi potete godervi la collezione NFT su gap.com/nft.

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button