fbpx
NewsVideogiochi

Global Game Jam: appuntamento questo weekend a Vigamus

Sarà ospitata a Roma la tappa italiana dell'evento

Global Game Jam, evento internazionale dedicato al game development, sarà ospitato, per la tappa italiana, da Vigamus, il museo del videogioco di Roma. L’evento partirà domani, venerdì 25, e terminerà domenica 27 gennaio.

Global Game Jam a Vigamus

In occasione di questa prova, gli sviluppatori di tutto il mondo sono chiamati a mettersi alla prova e creare un videogioco in sole 48 ore. La competizione è apro a jammer di ogni livello di skill e provenienti da qualsiasi settore (programmazione, grafica e animazione, game design, musica).

Ogni anno Global Game Jam permette ai creativi di tutto il mondo di mettersi in gioco con creatività e capacità d’improvvisazione, farsi conoscere e creare nuovi legami e collaborazioni nel settore dello sviluppo indipendente – spiega Marco Accordi Rickards, Direttore Generale di Fondazione VIGAMUSL’anno scorso ha avuto luogo presso la sede di VIGAMUS Academy – Link Campus University, quest’anno al Museo il cui impregno principale è promuovere e soprattutto divulgare la cultura videoludica e il fascino del processo creativo sotteso alla progettazione e alla realizzazione di un videogioco. È un evento di grande rilievo e siamo orgogliosi di ospitarlo per il secondo anno consecutivo”.

 Nelle sede del Museo, in via Sabotino 4, professionisti e appassionati si incontreranno e si sfideranno per creare giochi dedicati a un tema che sarà annunciato all’inizio della competizione, seguendo semplici regole. Maggior informazioni disponibili sul sito ufficiale del museo.

[amazon_link asins=’B07BDR5PDW,B073FNFTL2,B0122N12NG’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’a68c161b-3a6a-4b8b-88ea-8b00485fc41a’]

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button