fbpx
Tech

Google Maps: anche in Italia gli aggiornamenti basati sull’intelligenza artificiale

Implementate le funzionalità View per i percorsi e Lens in Maps

Sono passati i tempi in cui Google Maps era solo una versione digitale degli antichi e gloriosi stradari cartacei.

Già nei mesi scorsi Maps ha mostrato alcune notevoli novità, tra cui la Visualizzazione Immersiva.

Ora sono attivi anche in Italia una serie di aggiornamenti di Google Maps basati sull’intelligenza artificiale. Pensati per facilitare la pianificazione e la navigazione e anche per offrire un modo nuovo di effettuare ricerche ed esplorare un luogo. Di cosa si tratta?

Gli aggiornamenti di Google Maps basati sull’IA

Le nuove funzionalità di Maps basate sull’intelligenza artificiale sono state presentate in un post del blog ufficiale, pubblicato in lingua italiana nella giornata di giovedì 26 ottobre.

“Oggi, grazie alla potenza dell’intelligenza artificiale, annunciamo ulteriori aggiornamenti per consentirvi di pianificare e navigare con sicurezza, fare scelte sostenibili e trovare rapidamente ispirazione per le cose da fare nel mondo reale.”

Immersive View

Immersive View

La nuova importante funzionalità Immersive View per i percorsi era già stata presentata all’I/O nel mese di maggio.

Inizialmente disponibile solo a Los Angeles, Londra, New York, San Francisco e Tokyo, “nel corso di questa settimana” sarà disponibile in altre città, tra cui Venezia e Firenze. Oltre ad Amsterdam, Barcellona, Dublino, Las Vegas, Miami, Parigi, San Jose e Seattle.

Con Immersive View per i percorsi si pianifica un tragitto e si indica il mezzo di locomozione. Dopo di che l’intero percorso programmato apparirà in un’affasciante veste multidimensionale.

“È possibile prepararsi a ogni svolta come se ci si trovasse sul posto, grazie a indicazioni dettagliate e visive, e usare il cursore del tempo per pianificare quando partire in base a informazioni utili, come il traffico simulato e le condizioni meteorologiche. In questo modo, si può facilmente evitare di guidare quando piove o c’è traffico intenso.”

L’utilizzo dell’IA

Immersive View è resa possibile dall’intelligenza artificiale, che fonde tra loro miliardi di immagini Street View, satellitari e aeree. Il risultato è quello di far conoscere in modo realistico l’aspetto di un’attrazione, ma anche di un locale o un ristorante, prima che l’utente ci vada di persona.

“Stiamo anche aiutando gli sviluppatori a creare le loro esperienze immersive, con il lancio di Photorealistic 3D Tiles in Google Maps Platform questa settimana.”

Lens in Maps

L’intelligenza artificiale aiuterà anche a muoversi in ambienti nuovi, ad esempio se si è appena usciti da una stazione della metropolitana o ci si trova in un quartiere mai frequentato.

Tra i nuovi aggiornamenti di Google Maps basati sull’IA utili in questo senso c’è anche Lens in Maps (in precedenza chiamato Ricerca con Live View). Che con un mix di intelligenza artificiale e realtà aumentata aiutarvi a orientarsi rapidamente in ambienti nuovi.

Toccando l’icona Lens nella barra di ricerca e sollevando il telefono si reperiscono informazioni sui servizi dell’ambiente circostante: negozi, ristoranti, bancomat…

“A partire da questa settimana Lens in Maps arriverà in oltre 50 nuove città del mondo, tra cui Austin, Las Vegas, Roma, Milano, San Paolo e Taipei.”

Altre funzioni

Tra i più recenti aggiornamenti di Google Maps, segnaliamo anche una maggiore attenzione ai veicoli elettrici, con la segnalazione della compatibilità delle stazioni di ricarica col proprio veicolo, e la rapidità di ogni stazione.

Inoltre, grazie alla modalità di ricerca visiva, si potranno consultare risultati fotografici, basati sull’analisi di miliardi di foto (condivise dalla comunità di Google Maps), grazie all’intelligenza artificiale e a modelli avanzati di riconoscimento delle immagini.

Basta scorrere i risultati e cliccare su una foto per saperne di più.

“Questo nuovo modo di cercare in Google Maps è in fase di lancio in Francia, Germania, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti questa settimana, e nel tempo si estenderà ad altri Paesi.”

Gli italiani e i viaggi: una ricerca di Google

Google ha anche reso pubblici i risultati di una ricerca che l’azienda ha commissionato a Censuswide. I risultati:

  • oltre il 90% degli intervistati ha dichiarato di trovare utile la possibilità di avere un’anteprima visiva del proprio percorso prima di mettersi in viaggio
  • evitare il traffico e le strade trafficate (53%), sentirsi più sicuri (50%), sentirsi più preparati (46%) e viaggiare con la famiglia (25%) sono le principali ragioni per cui gli italiani desiderano maggiori informazioni sui loro viaggi
  • gli automobilisti trovano più utili le informazioni sui livelli di traffico (63%), sul percorso più veloce (54%) e sui parcheggi (49%) prima di mettersi in viaggio 
  • per i ciclisti l’accesso alle piste ciclabili lungo il loro percorso è la cosa più importante (71%), seguono la tipologia di strada (48%), il sapere dove riporre la bicicletta (41%) e il percorso più veloce (40%)
  • il 50% degli intervistati che si spostano a piedi e utilizzano i mezzi pubblici hanno rivelato che vorrebbero anche conoscere in anteprima il percorso più veloce, avere accesso alle informazioni sul trasporto pubblico (40%) e avere informazioni che li aiutino a muoversi in sicurezza (39%) lungo il percorso.

Da non perdere questa settimana su Techprincess

🎮 Xbox Games Showcase 2024: tantissimi annunci, tra grandi ritorni e novità
💻A Taiwan per toccare con mano i nuovi AI PC di ASUSEd è solo l’inizio
💬Google lancia l’app Gemini in Italia: ecco come provare l’AI su Android e iOS
🧩La strategia di Jansen Huang, il CEO-rockstar: mi ha offerto da bere e chiesto del turismo in Italia
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

 

Autore

  • Claudio Bagnasco

    Claudio Bagnasco è nato a Genova nel 1975 e dal 2013 vive a Tortolì. Ha scritto e pubblicato diversi libri, è co-fondatore e co-curatore del blog letterario Squadernauti. Prepara e corre maratone con grande passione e incrollabile lentezza. Ha raccolto parte delle sue scritture nel sito personale claudiobagnasco.com

    Visualizza tutti gli articoli

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button