fbpx
Nintendo-Switch-vendite-tech-princess

L’hacker di Nintendo Ryan Hernandez condannato a tre anni
Aveva diffuso informazioni su Switch prima del rilascio


Ryan Hernandez, l’hacker che si è dichiarato colpevole di aver rubato informazioni sul Nintendo Switch prima del suo rilascio, è stato condannato a tre anni di prigione. La sentenza fa seguito a un accordo di patteggiamento originariamente proposto nel gennaio 2020. Oltre al periodo di detenzione, Hernandez dovrà pagare a Nintendo 259.323 dollari come punizione per le informazioni rubate.

nintendo switch controllerNintendo e l’hacker, il caso

Hernandez è stato indagato per la prima volta dall’FBI dopo che nel 2016, insieme a un suo collaboratore, ha eliminato con successo le informazioni riservate di un dipendente Nintendo. L’FBI ha chiesto a Hernandez di fermare ogni attività illegale nel 2017. Tuttavia, Hernandez ha continuato a scoprire informazioni riservate negli anni successivi e l’FBI ha rinnovato l’indagine.

Una perquisizione degli hard disk di Hernandez del luglio 2019 da parte dell’FBI ha rivelato una scorta di materiale pedopornografico e video di abusi su minori. Alla fine Hernandez si è dichiarato colpevole del possesso delle immagini grafiche e, di conseguenza, è ora un criminale sessuale registrato. Il giudice che supervisiona il caso ha raccomandato di collocare Hernandez in “una struttura del Bureau of Prisons per detenuti con problemi cognitivi” e, in seguito, di fargli ottenere un rilascio controllato per sette anni.

nintendo switch playstation 5I casi di hacking nel tempo

L’hackeraggio di Hernandez è solo uno dei tanti che Nintendo ha subito negli ultimi anni. Nel 2018 c’è stata una violazione da parte di un ricercatore della sicurezza che ha fatto trapelare migliaia di nomi utente e password, ma il più notevole è il “Gigaleak” del codice sorgente e delle risorse di sviluppo.

Sebbene la fonte esatta di quella fuga di notizie non sia nota, il suo contenuto era un tesoro di progetti Nintendo inediti, tra cui un abitante del villaggio di Animal Crossing non utilizzato e i primi prototipi di Pokemon Diamond. Ma questi sguardi intriganti hanno avuto un costo: il rilascio di informazioni personali da parte dei dipendenti Nintendo, rendendo la fuga di notizie un dilemma etico per gli archivisti e gli storici.

Nintendo Switch - Blu/Rosso Neon - Switch [ed. 2019]
  • La confezione contiene: console, base per Nintendo Switch, un Joy-Con sinistro (blu/neon), un Joy-Con destro...
  • La trasportabilità di una console portatile si combina con la potenza di una console casalinga
  • Schermo da 6, 2 pollici di tipo capacitivo multi-touch

Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.