FeaturedMotoriNews

“Hey BMW!”, presto potrete parlare con la vostra auto

Ecco come funziona e quando arriverà il nuovo BMW Intelligent Personal Assistant

Sì, avete capito bene: BMW si prepara a lanciare il suo assistente vocale che risponderà al comdando “Hey BMW“. Attenzione però, per sperimentare questa nuova esperienza di guida, arricchita dal BMW Intelligent Personal Assistant, dovrete attendere marzo 2019.

Hey BMW: cosa potrete chiedere al vostro assistente vocale?

Il BMW Intelligent Personal Assistant apprenderà le abitudini di chi guida e sarà in grado di dare supporto al guidatore in vari contesti. Potrete quindi chiedergli di scaldare il vostro sedile, ma anche di portarvi a casa oppure di segnalarvi il distributore più vicino. Il sistema però non risponderà solo a comandi precisi, ma anche ad affermazioni più generiche. Ad esempio, dire “Hey BMW, ho freddo” farà in modo che il BMW Intelligent Personal Assistant regoli la temperatura all’interno dell’auto di conseguenza.

Hey BMW come funziona

Naturalmente sarà possibile porre anche domande più tecniche. Il BMW Intelligent Personal Assistant è infatti un vero professionista BMW, capace di fornire informazioni sulle condizioni della vettura (“Il livello dell’olio è a posto?“), di spiegarvi le varie funzioni (“Come funziona l’High Beam Assistant?“) o di venirvi incontro quando avete bisogno d’aiuto. Un esempio? “Hey BMW, mi sento stanco” innescherà le funzioni che regolano l’illuminazione nell’abitacolo, la musica e la temperatura, al fine di stimolare il conducente e renderlo più reattivo. In futuro, l’assistente sarà anche in grado di fornire consigli di guida per il risparmio di carburante o di avvertire il guidatore tempestivamente, se necessario.

A differenza di altri assistenti vocali, sarà infine possibile dargli un nome, così da conferirgli ancora più individualità e personalità.

Disponibile per le BMW a partire da marzo 2019

Il BMW Intelligent Personal Assistant sarà disponibile in una versione base con controllo vocale in 23 lingue e in altrettanti mercati da marzo 2019. Eh sì, niente paura: tra i Paesi previsti c’è anche l’Italia.

L’assistente personale sarà integrato nei modelli equipaggiati con il nuovo sistema operativo di bordo BMW Operating System 7.0 e sarà incluso nell’optional Live Cockpit Professional (6U3); le funzioni inoltre potranno essere ampliate scegliendo il Connected Package Professional.

Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker