fbpx
NewsTech

ho.Mobile conferma il furto dei dati di alcuni clienti

La compagnia telefonica italiana di proprietà Vodafone conferma i sospetti circolati nei giorni passati, propone il cambio SIM gratuito

La compagnia telefonica ho.Mobile conferma i sospetti emersi negli ultimi giorni: c’è stato un furto dei dati di alcuni clienti. L’azienda italiana, proprietà di Vodafone, ha annunciato di aver già allertato le autorità il 28 dicembre, subito dopo essersi accorta dell’attacco informatico. I dati sottratti riguardano i riferimenti anagrafici e tecnici della SIM di alcuni clienti.

ho.Mobile, furto dei dati confermato

Qualche giorno fa vi avevamo segnalato il presunto furto dei dati di ho.Mobile, segnalato sul Twitter dal canale di Bank Security. L’agenzia di sicurezza informatica aveva scritto che i dati erano in vendita nel dark web, con due milioni e mezzo di utenti esposti. L’operatore telefonico non aveva però rilasciato comunicazioni ufficiali a riguardo e le risposte da parte del centralino erano state molto vaghe.

Oggi però, in un comunicato ufficiale, si conferma il presunto furto, comunicato alle autorità investigative dopo Natale. Inoltre ho.Mobile si impegna a notificare personalmente chiunque dei clienti abbia subito il furto dati. L’azienda segnala che “sono stati sottratti illegalmente alcuni dati di parte della base clienti con riferimento ai soli dati anagrafici (nome, cognome, numero di telefono, codice fiscale, email, data e luogo di nascita, nazionalità e indirizzo) e tecnici della SIM”.

ho.-mobile-hacker-vodafone-tech-princessTuttavia, assicura che l’attacco informatico NON sono stati sottratti dati relativi al traffico, né riferimenti bancari o a qualsiasi sistema di pagamento. Quindi anche chi ha attivato la ricarica automatica non deve temere addebiti illeciti o furti di denaro.

Vi segnaliamo inoltre che al momento ho.Mobile non ha confermato né i numeri iniziali né la presunta vendita dei dati sul dark web ma la situazione potrebbe cambiare.

Ho.mobile: cosa fare dopo il furto dei dati?

Come anticipato, non sembrano essere stati sottratti dati relativi ai sistemi di pagamento o all’utilizzo che fate abitualmente dei vostri GB.  L’azienda poi assicura di aver predisposto ulteriori sistemi a tutela dei clienti per garantirne la sicurezza, sistemi attualmente ignoti visto che ho.mobile non ha voluto specificarlo.
Tutto questo però non risolve il problema: alcune informazioni siano effettivamente in possesso degli hacker.  

Quindi cosa fare?
Potete richiedere la sostituzione gratuita della SIM. Per farlo dovete andare in un negozio ho.mobile, che potete trovare usando questo strumento.
Lo sappiamo, sarebbe più comodo farlo online ma il cambio della SIM richiede il riconoscimento da parte di un operatore. Pertanto se volete sostituire la scheda dovete recarvi in negozio.

Offerta
Novità Apple iPhone 12 mini (128GB) - Azzurro
  • Display Super Retina XDR da 5,4"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button