fbpx
Huawei StorySign

Huawei StorySign in Valchiavenna alle Deaflympics 2019


Huawei StorySign, dopo aver fatto il giro delle scuole italiane per unire bambini sordi con bambini udenti, va in Valchiavenna per partecipare alle Deaflympics 2019.

Huawei StorySign partecipa alle Deaflympics 2019

L’appuntamento è stato organizzato dalla FSSI (Federazione Sport Sordi Italia) e dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico) ed avrà luogo in Lombardia dal 12 al 21 dicembre, dove sono previste oltre 5.000 persone prevenienti da 33 paesi nel mondo.

Huawei sarà, infatti, Partner Tecnico del comitato organizzatore.

Si tratta della 19esima edizione delle Winter Deaflympics che vedrà dirigenti e istituzioni riuniti, insieme agli atleti ovviamente, nei comuni di Sondrio, Chiavenna, Madesimo e Santa Caterina Valfurva.

Le discipline coinvolte sono sei: sci alpino, sci di fondo, snowboard, hockey su ghiaccio, curling e scacchi e avranno l’obiettivo di mostrare come lo sport possa dare un aiuto nel superare le barriere che si pongono davanti alle persone, tutti i giorni.

Il progetto StorySign

StorySign è l’applicazione di Huawei che traduce libri di testo in Lingua dei Segni in tempo reale, attraverso l’avatar animato Star.

L’app è nata nel 2018 ed è disponibile gratuitamente per tutti gli utenti Android e iOs dalla Huawei AppGallery, Google Play Store e Apple Store.

Include cinque classici della narrativa per bambini:

  • Che Sorpresa
  • Spotty
  • Il tuo amico Spotty
  • Questo (non) è un leone
  • Buon Compleanno
  • Tre Piccoli Coniglietti

Huawei P30 Pro sarà il video maker ufficiale della manifestazione e ci sarà un corner dedicato dove sarà possibile scoprire e provare StorySign.

L’appuntamento è presso l’Oratorio San Luigi.

[amazon_link asins=’B07PWBR7KK,B07NLRJHN6,B07QWZ5JZV’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’c067d431-8246-4fb1-928a-3ab37558aa63′]


Matteo Bonanni

Musicista di professione e malato di tecnologia per indole, mischio sempre musica e tecnologia senza soluzione di continuità perché mi piace circondarmi di cianfrusaglie tecnologiche mentre faccio tutto il resto!