fbpx
MotoriNewsTech

Hyundai e Kia sviluppano il primo sistema di cambio predittivo

Hyundai Motor Company e Kia Motors Corporation hanno annunciato di aver sviluppato il primo sistema al mondo di cambio connesso ICT (Predictive Information and Communication Technology). Questo rivoluzionario sistema consente al veicolo di passare in totale autonomia alla marcia ottimale dopo aver identificato le condizioni della strada e del traffico. Le due aziende prevedono di applicare questa nuova tecnologia sui veicoli del futuro.

Byeong Wook Jeon, capo del laboratorio di ricerca che ha lavorato all’ ICT Connected Shift, ha dichiarato: “I veicoli si stanno evolvendo ben oltre le comuni soluzioni di mobilità intelligente. Anche una delle aree più tradizionali presenti nell’apparato tecnico dell’automobile, come la catena cinematica, sta diventando una tecnologia high-tech ottimizzata in funzione della smart mobility attraverso gli sforzi di integrazione con i sistemi di intelligenza artificiale”.

La rivoluzione del Connected shift system di Hyundai e Kia

Mentre le tecnologie moderne per cambiare automaticamente dipendono dalle preferenze del guidatore, il Connected Shift System è il primo ICT a cambiare automaticamente la marcia in base alla strada e alle condizioni del traffico.

Il sistema utilizza un software intelligente nell’unità di controllo della trasmissione (TCU) che raccoglie e interpreta gli input in tempo reale per trasmetterli alle apparecchiature di bordo. Il sistema di navigazione 3D include la rilevazione di altitudine, pendenza, curvatura e gli aggiornamenti delle condizioni del traffico, mentre il radar monitora costantemente le vetture antecedenti e gli spazi liberi della corsia di marcia. Mettendo insieme tutti questi dati,  la TCU prevede lo scenario di spostamento ottimale per le situazioni di guida in tempo reale attraverso un algoritmo di intelligenza artificiale agendo sull’attuatore del cambio per ottimizzare le condizioni di marcia. Per esempio, quando si prevede un rallentamento relativamente lungo, la frizione si attiva e la trasmissione passa temporaneamente alla modalità folle (N) per migliorare l’efficienza del consumo di carburante.

Quando Hyundai e Kia hanno testato un veicolo con sistema ICT Connected Shift su una strada ricca di curve, la frequenza delle cambiate è stata ridotta di circa il 43% rispetto ai veicoli privi di questo sistema. Di conseguenza, il sistema ha anche ridotto la necessità di ricorrere all’utilizzo del freno di circa l’11% incrementando l’efficienza nell’usura vettura e nell’affaticamento del conducente alla guida.

Le due aziende stanno pianificando di sviluppare ulteriormente il sistema per giungere a un livello di tecnologia di trasmissione ancora più avanzata basata su comunicazione LTE o 5G. Questo renderebbe il sistema in grado di rilevare i segnali stradali, comprendere e interpretare le abitudini e il comportamento al volante dei conducenti, al fine di affinare ancora di più la risposta del cambio durante la marcia della vettura.

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button