fbpx
NewsTech

Instagram permetterà di aggiungere musica alle storie, ecco come

Instagram

Aggiungere la musica alle proprie storie? Stando ad un codice comparso di recente, Instagram starebbe preparando gli utenti a farlo.

Instagram sfrutterà degli adesivi per le storie

A dare la possibilità di aggiungere un sottofondo musicale saranno alcuni "adesivi musicali", che permetterebbero di cercare e inserire una determinata canzone al proprio post. Una caratteristica simile renderebbe le storie molto più interessanti da guardare e rappresenterebbe un'ottima opportunità per trasformare Instagram in un motore di ricerca musicale, anche grazie alla condivisione post da app come Spotify e SoundCloud.

Il social delle foto potrà offrire questo servizio anche grazie ad alcuni accordi di licenza, stretti con con le principali etichette discografiche recentemente pubblicate da Facebook.

Come funzionano gli adesivi

All'interno delle Instagram Stories, subito accanto alla posizione e alle opzioni di ricerca degli adesivi, verrà aggiunta la funzione "Search Music". Quest'ultima permetterà di cercare gli adesivi più adatti per arricchire il proprio filmato, sfruttando le schede "Generi", "Moods" e "Tendenza". 

Nonostante non vi siano ancora dettagli specifici riguardo al funzionamento dell'aggiunta sembra che, una volta scelti adesivo e canzone, una clip di quest'ultima venga riprodotta mentre gli altri utenti stanno guardando la storia. Il social network potrebbe successivamente scegliere di aggiungere questa funzione anche alle foto, così da renderle ancora più uniche e originali, oppure scegliere solo di far comparire il titolo e il nome dell'artista.

Ad avere la possibilità di sperimentare la nuova funzionalità di Instagram è stata Jane Manchun Wong. Stando a quanto affermato dalla ragazza, il social delle foto avrebbe rilevato in automatico la canzone che stava ascoltando, per poi creare un adesivo a tema.

Instagram potrebbe aggiornarsi con altre funzionalità

Il divertimento e le possibilità offerte dal social network potrebbero ampliarsi ancora di più, grazie all'arrivo di altre nuove funzioni. Queste ultime comprenderanno una modalità Focus per la ripresa di ritratti e Namet QR-scan, che ha debuttato ufficialmente alla F8, ideato per videochiamate e per i follower.

 

 

 

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button