fbpx
Tech

L’iPhone 13 avrà la comunicazione satellitare integrata

Ming-Chi Kuo rivela che il nuovo iPhone avrà la comunicazione satellitare a bassa orbita terrestre

Nuove ed eclatanti rivelazioni dall’analista Ming-Chi Kuo, che ha anticipato che il nuovo iPhone 13 presenterà una modalità di comunicazione satellitare a bassa orbita terrestre. Questo permetterà agli utenti di effettuare chiamate ed inviare messaggi anche quando non si trovano in una zona dotata di copertura 4G/5G. Una funzionalità che pare possa essere utilizzata anche dal visore AR, dall’Apple Car e da altri accessori. A quanto pare, già nel 2019 Bloomberg ha riportato che Apple stava lavorando ad una tecnologia satellitare per trasmettere dati agli iPhone. Ma soltanto adesso la compagnia di Cupertino sembra interessata ad inserirla nella nuova gamma dei suoi smartphone. Vediamo come.

iPhone 13: arriva la comunicazione satellitare

L’iPhone 13 supporterà le comunicazioni via satellite. A rivelarlo è l’analista Ming-Chi Kuo, che afferma che il nuovo smartphone di Apple sarà appositamente dotato di una versione “personalizzata” del chip modem Qualcomm X60. Per il momento, però, non è chiaro se l’invio di chiamate o messaggi via satellite funzionerà soltanto con servizi Apple come iMessage e FaceTime. Oppure se la modalità potrà essere estesa anche ad altre applicazioni. Ma non è difficile ipotizzare che questo supporto sarà disponibile soltanto per alcune App. Soprattutto considerando che il servizio mobile satellitare è più lento dei dati cellulari convenzionali, il che lo rende difficilmente utilizzabile per le applicazioni che richiedono una grande quantità di traffico.

Inoltre, non è ancora chiaro se le funzionalità satellitari saranno gratuite – come il GPS – oppure se avranno un costo di utilizzo a sè stante. In ogni caso, c’è da considerare che non sarà poi così facile per Apple riuscire a dotare il suo iPhone 13 di una comunicazione satellitare. Anche in virtù della difficoltà della scelta di un fornitore di servizi adeguato. Al tempo stesso, però, non c’è da stupirsi che la compagnia di Cupertino abbia deciso di dotare il suo nuovo smartphone della modalità LEO in un momento in cui i suoi competitor nel settore della tecnologia continuano a guardare al cielo. Basta pensare al progetto Starlink di SpaceX, che punta a garantire un’ampia copertura Internet grazie al lancio di oltre 10mila satelliti in cielo. Anche Amazon, dal canto suo, sembra intenzionata ad entrare nel settore della comunicazione satellitare con Project Kuiper.

Nessuno di questi progetti ha un impatto effettivo su Apple. Nonostante questo, è probabile che la compagnia abbia scelto di corredare l’iPhone 13 della comunicazione satellitare per via delle tendenze di consumo del momento. Al di là di questo, è indubbio che la nuova modalità introdotta dalla compagnia possa rappresentare una novità rilevante, che si va ad aggiungere a quelle già anticipate finora. La frequenza di aggiornamento elevata, il display sempre attivo e la riduzione del notch sono solo alcuni dei dettagli rivelati dagli esperti di settore. Insomma, il nuovo iPhone sembra davvero essere un unicum nel settore. Ma se sarà davvero così, lo scopriremo in futuro.

Il progetto di comunicazione satellitare di Apple

Nel Dicembre del 2019 Bloomberg pubblicò un rapporto secondo cui Apple avrebbe corredato gli iPhone della comunicazione satellitare entro 5 anni. Anzi, l’interesse dell’azienda nei confronti della tecnologia sarebbe stato addirittura antecedente. Nel 2017, infatti, la compagnia avrebbe intavolato una collaborazione con Boeing per un progetto satellitare che avrebbe ampliato l’accesso a Internet per le nazioni in via di sviluppo. Qualche anno fa, quando Bloomberg pubblicò il rapporto, la compagnia non aveva ancora ben chiaro come sarebbe riuscita nel suo intento. Oggi, però, non sembra essere così. D’altronde, Tim Cook reputava una priorità assoluta la comunicazione via satellite. E a buona ragione. Anzi, è stato a dir poco lungimirante rispetto ai competitor di settore.

Offerta
Novità Apple iPhone 12 (64GB) - (PRODUCT) RED
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità
Novità Apple iPhone 12 mini (256GB) - nero
  • Display Super Retina XDR da 5,4"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button