fbpx
Jaguar I-Pace MY2021 copertina

Jaguar I-Pace MY2021: aggiornata con classe
Su Jaguar I-Pace debuttano gli aggiornamenti OTA e tante migliorie mutuate dal mondo delle corse


Essere il primo di una nuova specie è sempre difficile. Soprattutto quando essere il primo vuol dire gettare le basi per un cambio generazionale imponente.
Questa è la sfida che Jaguar I-Pace ha trovato davanti a sè nel 2018: essere il primo modello della Casa inglese totalmente elettrico.
Una sfida che la Casa del Giaguaro ha preso sul serio anche nelle corse, da sempre luogo dove Jaguar si trova incredibilmente a suo agio, con l’entrata come primo Costruttore tradizionale nella Formula E, e nella fondazione del Jaguar I-Pace E-Trophy, il primo campionato di automobili elettriche derivate dalla serie.

Dopo questa incredibile “banca dati” di esperienza, sia in pista che su strada, Jaguar ha deciso di rivedere e correggere alcune parti del suo modello di punta nella mobilità elettrica.
Un nuovo tipo di ricarica domestica, più veloce, nuovo infotainment e tante altre migliorie, tra cui gli aggiornamenti OTA dell’intera vettura.
Gran parte di questi aggiornamenti sono stati ripresi dall’esperienza sportiva di Jaguar, ma non solo.
Vediamo insieme allora tutte le novità del Model Year 2021 di Jaguar I-Pace.

Se volete conoscere cosa ne pensiamo di Jaguar I-Pace… il video di The Driving Fjona è il posto giusto! 

Le novità di questo Model Year sono confinate “solo” ad alcuni accorgimenti estetici, elettronici e di intrattenimento.
L’auto, quindi, rimane in sostanza molto molto simile ad I-Pace che abbiamo provato poco meno di un anno fa.
Se volete quindi il nostro parere su esperienza di guida, qualità, spazio, finiture, convivenza per qualche settimana… beh, il nostro video su The Driving Fjona è perfetto per sapere tuuutte queste cose!
Cosa fate? Non siete ancora andati a vederlo? Guardate che ci offendiamo, ci sta già scendendo una lacrimuccia…

Le novità di Jaguar I-Pace: un infotainment totalmente rinnovato

Tra le pochissime critiche mosse alla prima versione di Jaguar I-Pace c’erano quelle rivolte al sistema di infotainment, ritenuto non esattamente all’altezza dell’auto.
Un po’ lento, un po’ macchinoso da usare e senza aggiornamenti e connessione dati “automatica”: la Casa di Coventry poteva fare decisamente meglio.

Jaguar I-Pace MY2021 interni

Jaguar ha sentito le critiche degli utenti, e ha deciso di sostituire in toto il sistema di infotelematica, portando al debutto il nuovo sistema Pivi Pro.
Questo moderno infotainment sfrutta un processore più potente del passato, e garantisce la fluidità e la semplicità di utilizzo di uno smartphone. Jaguar sostiene che questo nuovo Pivi Pro sia l’85% più veloce rispetto al precedente sistema.

Jaguar I-Pace MY2021 clima

Lo schermo rimane da 10 pollici, con il suo piccolo “aiutante” da 5 pollici posto leggermente più in basso, a cui si demandano le funzioni di climatizzazione, gestione dell’auto ed altro sia usando il touch screen stesso che interfacciandosi con i due rotori multifunzione ai lati.
Altre new entry più che gradite sono l’arrivo della ricarica wireless nel vano al centro della plancia e degli aggiornamenti OTA del sistema, come fosse uno smartphone.

Questo nuovo sistema è anche dotato di una batteria di backup, che serve a garantire un’accensione immediata all’entrata in auto del conducente e a garantire sempre il perfetto funzionamento dell’impianto a qualsiasi livello di carica.
Non manca poi la compatibilità con gli smartphone tramite i consueti protocolli Android Auto ed Apple CarPlay, ma non solo.
Debutta infatti su I-Pace Baidu CarLife, l’interfaccia per auto del più celebre motore di ricerca cinese, pronta a rivaleggiare con Google e Apple.
Si aggiunge poi anche una eSIM all’interno della plancia che garantisce sempre una connessione ed un utilizzo dei sistemi di streaming audio più famosi, come Spotify o Deezer.

Il navigatore, infine, usa l’autoapprendimento per migliorare il suo funzionamento nel tempo.
In questo modo, è in grado sia di calcolare meglio le percorrenze e i percorsi, ma inoltre quando si effettuerà un tragitto già noto o si passa attraverso una zona frequentata spesso, la voce del navigatore si zittirà. Una bella pensata!

Jaguar I-Pace MY2021 3D camera

C’è stato spazio anche per il miglioramento di una componente poco “tech” dell’auto: il filtro abitacolo.
Grazie ad un rinnovato sistema di climatizzazione, infatti, ora il filtro abitacolo è in grado di fermare polveri dannose anche molto piccole, come ad esempio le particelle di particolato PM2.5, fino ad ora “invincibili” per i classici filtri abitacolo.

Jaguar I-Pace MY2021 specchietto

L’ultima modifica riguardante l’ambiente intero è l’arrivo di un nuovo sistema di telecamere a 360 gradi in grado di ricostruire i movimenti dell’auto in manovra.
Grazie ad una risoluzione molto migliorata ed alla visione 3D, il sistema ricostruisce sullo schermo dell’infotainment la propria I-Pace e l’ambiente circostante, in modo da consentire manovre perfette.
Sulla stessa lunghezza d’onda arriva anche lo specchietto “digitale” già arrivato sui modelli Land Rover, come sul piccolo Range Rover Evoque.
Lo specchietto retrovisore centrale è infatti dotato di uno schermo collegato ad una telecamera sul tetto.
In questo modo, è possibile vedere perfettamente cosa c’è dietro l’auto, senza dover vedere attraverso lunotto, poggiatesta e persone sedute dietro.

La ricarica “itinerante” è diventata più semplice

All’interno del sistema di navigazione di Jaguar I-Pace, inoltre, è stata migliorata notevolmente la ricerca di colonnine di ricarica in giro per il mondo.
In questo modo, è più facile trovare colonnine quando necessario e programmare meglio i viaggi.

Jaguar I-Pace MY2021 scheda infotainment

A questo proposito, Stephen Boulter, Jaguar I-PACE Vehicle Engineering Manager, ha dichiarato: “Il sistema d’infotainment Pivi Pro semplifica notevolmente l’utilizzo delle reti pubbliche di ricarica.
Oltre a indicare la posizione di queste stazioni, il sistema è in grado di mostrare la loro disponibilità, i costi da sostenere e una stima dei tempi di ricarica.
Sappiamo che la maggior parte dei clienti ricarica la I-PACE presso la propria abitazione nella maggior parte dei casi.
Noi però volevamo rendere la ricarica durante un viaggio altrettanto semplice e, certamente, il nostro nuovo sistema d’infotainment rende questo possibile.”

Pivi Pro è anche in grado di aggiornare in modo automatico le stazioni di ricarica durante il tragitto.
Il sistema selezionerà i punti di ricarica più performanti per ridurre al minimo la durata del viaggio.
Sulle lunghe percorrenze, infine, Pivi Pro calcolerà anche il livello di carica previsto all’arrivo in ogni stazione di ricarica.

Jaguar I-Pace MY2021 in ricarica

Arriva anche un aggiornamento alla wallbox di Jaguar. La piccola colonnina di ricarica da installare nel garage di casa oggi è in grado di erogare fino a 11 kW di potenza in corrente trifase. In questo modo, oggi è possibile aggiungere 53 km di autonomia all’ora attaccando I-Pace alla wallbox di casa.
Nessuna modifica invece per la meccanica. Rimangono i due motori, uno per ogni asse, in grado di erogare 400 CV, uniti alla batteria da 90 kWh. Il risultato di tutto questo è uno 0-100 in 4,8 secondi ed un’autonomia che arriva fino a 470 km.

Jaguar I-Pace MY2021 blu

Sono aggiornamenti molto mirati, che puntano a migliorare le poche aree dove l’elettrica inglese peccava.
Il risultato è il miglioramento tangibile di un progetto apprezzato in tutto il mondo.
Non per niente, infatti, Jaguar I-Pace ha vinto tantissimi premi, tra cui gli ambitissimi riconoscimenti come “Auto dell’Anno” e “World Car of the Year” nel 2019.

Su Jaguar I-Pace gli aggiornamenti OTA riguardano anche motori, batterie ed efficienza

Ci sono poi piccole modifiche estetiche, come l’introduzione di finiture Atlas Grey di serie per mascherina, modanature e per tutti i badge sulla carrozzeria. Questi piccoli accorgimenti rendono la già molto accattivante estetica di Jaguar I-Pace ancora più aggressiva e accattivante, da vero “felino”.

Jaguar I-Pace MY2021 logo scuro

La parte più innovativa di questo Model Year 2021 però riguarda il modo di migliorare nel tempo I-Pace.
Gli aggiornamenti OTA, o SOTA (Software Over The Air) come li chiama Jaguar, infatti, non si limitano a cambiare il sistema di infotelematica.

Anzi, Jaguar ha confermato che sul Model Year 2021 di I-Pace sarà ancora potenziata la funzionalità di aggiornamento da remoto di varie funzioni dell’auto, anche riguardanti le prestazioni.

Jaguar I-Pace MY2021 in ricarica blu

Già negli scorsi mesi, ad esempio, un nuovo aggiornamento è arrivato sulla precedente versione di I-Pace, che ha migliorato in maniera sensibile l’autonomia.
Grazie a questo aggiornamento, andato in roll-out a fine dicembre 2019, tutti gli I-Pace aggiornati hanno beneficiato di un’autonomia maggiorata di circa 25 km. Davvero non male!

Come ha fatto Jaguar a migliorare l’autonomia nonostante non abbia aumentato in alcun modo la capacità delle batterie? Tramite l’esperienza fatta in pista.
Grazie al suo impegno in Formula E e, soprattutto, con la I-Pace E-Trophy, Jaguar ha potuto raccogliere in sole due stagioni di corse dati che avrebbe potuto raccogliere solo dopo diversi anni di dati stradali.

Esperienza presa dalla pista alla strada: nel DNA di Jaguar da 70 anni

Il leitmotiv di questo aggiornamento MY2021 e dell’idea alla base della partecipazione di Jaguar alle competizioni per auto elettriche è proprio questa, ovvero riuscire a testare nuove soluzioni sul campo, elaborare e raccogliere dati utili in pochissimo tempo rispetto ai test su strada.

Jaguar I-Pace MY2021 Jamie Chadwick

Questo scambio tra corse e prodotto stradale fa parte del progetto “Race to Innovate“.
Questo programma di Jaguar promette di usare le corse non solo per promuovere il brand Jaguar e proseguire la storia incredibile della Casa nelle competizioni, ma anche per lo sviluppo di nuove tecnologie sempre più avanzate.

“Jaguar ha da sempre questo ruolo pioneristico.” puntualizza James Barclay, il Team Director del Panasonic Jaguar Racing. “Fin dalle prime corse disputate da Jaguar, l’obiettivo non era solo quello di vincere, ma anche quello di scoprire e mettere a punto nuove tecnologie. Un esempio su tutti è la nostra splendida Jaguar C-Type, che per prima nel 1951 portò al debutto i freni a disco e vinse la 24 Ore di Le Mans.
Oggi l’obiettivo è lo stesso di 70 anni fa: riuscire a sviluppare in pista le innovazioni che poi vedremo su strada”.

Jaguar I-Pace MY2021 E-Trophy

Jaguar è stata pioniera anche nei primi passi del motorsport elettrico.
Facendo nascere il Jaguar I-Pace E-Trophy, e diventando il primo Costruttore mondiale ad entrare in Formula E ha segnato la strada per gli altri costruttori.
Oggi abbiamo la concorrenza di Case importanti come Audi, Porsche, Renault e di team privati davvero forti.
Jaguar però è stato il primo grande Costruttore a credere nel format, in cui siamo presenti fin dalla stagione di debutto.

Jaguar I-Pace MY2021 Formula E

Fin dal primo anno siamo stati tra i team più forti, e anche quest’anno, con un terzo posto nel mondiale Costruttori e un secondo posto nel mondiale Piloti con Mitch Evans, siamo uno dei team più competitivi.
Il nostro impegno in Formula E non farà altro che aumentare. Per noi la Formula E è un esempio lampante di mobilità sostenibile, ed un banco di prova insostituibile per i nostri progetti futuri. Jaguar non sarà mai fuori dal Motorsport, è nel DNA della Casa.”
conclude Barclay.

…ma c’è spazio anche per il passaggio dalla strada alla pista!

Ma il rapporto con l’esperienza in pista non è solo unilaterale. Ci sono state infatti delle occasioni in cui la tecnologia delle auto stradali è stata portata con successo sulle auto di Formula E.
Un esempio? Il lettore dei segnali stradali, chiamato “Digital Vision” da Jaguar.

Sulla monoposto elettrica di Jaguar, I-Type 4 (nome evocativo, che ricorda le sportive del passato di Jaguar), è infatti montato il sistema preso direttamente da I-Pace e dagli altri modelli del marchio.
Se però su strada riconosce i segnali stradali, la segnaletica verticale e i limiti di velocità, sulla vettura da corsa il suo utilizzo è un’altro.

Jaguar I-Pace MY2021 Digita Vision

La sua potenza di calcolo è infatti in grado di proporre al pilota e alla squadra una strategia vincente in tempo reale, a seconda delle condizioni dell’auto, del tracciato, del traffico davanti al pilota e a tanti altri parametri.
Ma la sua feature secondo me più interessante è un’altra.
Il Digital Vision “da gara” è infatti in grado di dire a pilota e muretto box la quantità di carica rimanente per tutti i rivali diretti in pista. Come fa?

Jaguar I-Pace MY2021 Formula E messico

Il sistema prende i dati dei rivali diretti in pista dalle informazioni che vengono mostrate agli spettatori dal vivo e da casa dalla Formula E. In questo modo, il sistema è in grado di calcolare e predire la strategia delle auto intorno al pilota, così da far cambiare la strategia in funzione dei rivali, ad esempio mantenendo la carica per attaccare un avversario più “a secco” alla fine della gara.
Mai avrei pensato di vedere un’auto Formula con il dispositivo di riconoscimento dei segnali stradali.
L’idea di Jaguar, però, nonostante sia sulla carta assurda è incredibilmente efficace. Complimenti a chi l’ha pensato!

Prezzi da 82 mila euro, ed è già ordinabile

Vi abbiamo detto tutto ciò che dovete sapere sulla rinnovata Jaguar I-Pace, manca solo sapere quanto costa e quando arriverà sul mercato.
Il prezzo di Jaguar I-Pace MY2021 non ha subito un grande rincaro.
Per mettersi in garage il SUV elettrico inglese si parte da un listino di 82.460 euro, validi per l’allestimento “base” S. Per gli allestimenti superiori SE e HSE sono necessari rispettivamente almeno 90.610 e 97.120 euro.
La disponibilità è pressochè immediata: I-Pace è già ordinabile in tutte le concessionarie Jaguar, ed è anche configurabile sul sito ufficiale della Casa del Giaguaro.

Jaguar I-Pace si rinnova dopo neanche due anni di produzione.
Questo aggiornamento lima i pochi difetti del primo modello 100% elettrico della Casa di Coventry, il punto di partenza per la “rivoluzione elettrica” del marchio inglese.
Nei prossimi mesi arriverà infatti la versione elettrica del modello simbolo della casa, la berlina XJ, e da lì tante altre proposte a zero emissioni.
I-Pace quindi è un modello importante per il presente e per il futuro di una Casa leggendaria del panorama mondiale.
Una Casa con una storia unica, che oggi guarda al futuro e si avvicina ancora un po’ di più al suo obiettivo “0 emissioni, 0 incidenti, 0 traffico”, senza però mai dimenticare il suo DNA fatto di eleganza, prestazioni e corse.

Offerta
LEGO Speed Champions - Panasonic Jaguar Racing GEN2 e Jaguar...
  • Kit costruibile con 2 repliche delle auto da corsa Jaguar Formula E e I-PACE eTROPHY con dettagli realistici, il regalo...
  • I modelli costruibili LEGO della Formula E Panasonic sono forniti con 2 minifigure in tuta da corsa originale e una...
  • Le auto LEGO Speed Champions sono più grandi del 25%; queste auto giocattolo Jaguar sono ottimali da esporre o da...
Jaguar Professional Diver J860/B
  • Bracialetto Argento Acciaio INOX
  • Cassa Acciaio inox, quadrante Verde
  • Movimento Al quarzo

Giulio Verdiraimo

author-publish-post-icon
Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link