fbpx
AutoElettrico

La Jaguar I-PACE completa la sfida dell’Everesting

Con una singola ricarica e un'olimpionica al volante, la Jaguar I-PACE ha completato l'Everestin

La Jaguar I-PACE ha completato consuccesso la sfida dell’Everesting, con una singola ricarica della batteria da 90 kWh. Al volante dell’apprezzatissimo SUV elettrico c’era Elinor Barker, campionessa mondiale ed olimpionica di ciclismo. Ovviamente il team di ingegneri della I-PACE e del Jaguar Racing Team l’hanno sostenuta monitorando continuamente il veicolo.

La sfida dell’Everesting

L’Everesting è una sfida semplice da spiegare, quanto estrema da portare a termine. Si tratta di una serie di tragitti in salita fino al raggiungimento di un dislivello pari a 8848 metri, pari all’altezza del monte Everest. Soprattutto nell’ultimo periodo, legato alla pandemia, questo tipo di sfida ha avuto grande successo tra i ciclisti.

La sfida è stata affrontata in Regno Unito, presso il Great Dun Fell, nella contea di Cumbria. Si tratta del percorso stradale più alto dell’intero Regno Unito, ed è caratterizzato da temperature gelide.

La tecnologia Jaguar per vincere la sfida

Un ruolo fondamentale nel raggiungimento di questo traguardo è stato il sistema di frenata rigenerativa della I-PACE, sviluppato grazie alla tecnologia già usata in Formula E dal Jaguar Racing team.

Jack Lambert, ingegnere del Jaguar Racing team, si è così espresso: “L’avanzato sistema di frenata rigenerativa sviluppato per I-PACE è una caratteristica molto distintiva dell’esperienza di guida a bordo dell’auto. Gli apprendimenti ottenuti attraverso il programma di Formula E consente ai clienti della I-PACE di beneficiare di numerosi vantaggi su strada in termini di ottimizzazione dell’efficienza. La frenata rigenerativa fornisce fino a 0,4g di decelerazione, il che avrebbe consentito ad Elinor di utilizzare i convenzionali freni ad attrito solamente in due o tre punti di ogni corsa.”

Le tecnologie Smart Climate e la Jaguar Remote App hanno permesso inoltre di monitorare e regolare la temperatura nell’abitacolo in modo comodo ed efficiente.

Le parole della campionessa

Elinor Barker, protagonista dell’impresa, ha dichiarato: “Da professionista, durante il lock down ho guardato affascinata i ciclisti che affrontavano la sfida dell’”Everesting”. Devo ammettere che è un’impresa incredibile e per questo sono stata molto felice di poterla fare al volante della Jaguar I-PACE. Quando ho scoperto che, durante le loro gare, i piloti del team Jaguar Racing hanno la necessità di rigenerare il 30% della capacità energetica della batteria della loro I-TYPE, ho immediatamente deciso di provare a superare questo traguardo! Sono davvero entusiasta di aver centrato questo obiettivo, il tutto godendomi appieno il comfort, l’erogazione silenziosa della potenza e la guida con un singolo pedale della I-PACE.”

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button