fbpx
ElettricoMotoriNews

NASA inizia i test sul “taxi volante” di Joby Aviation

Il veicolo elettrico a decollo verticale punta a diventare il nuovo "Uber del cielo"

La NASA ha iniziato i test sul “Air Taxi” di Joby Aviation, un veicolo elettrico a decollo verticale (eVTOL) che vuole diventare il nuovo “Uber dei cieli”. Questa è la prima volta che un veicolo elettrico del genere entra nel programma Advanced Air Mobility National Campaign, che punta a “integrare taxi volanti, droni e altri veicoli inventivi nello spazio aereo nazionale” americano.

NASA testa l’eVTOL di Joby Aviation

L’agenzia spaziale americana effettuerà una serie di test fra il 30 agosto e il 10 settembre. I voli saranno effettuati alla Electric Flight Base vicino a Big Sur, in California, nella sede di Joby Aviation. E questo avvicina ancora di più la data di uscita del servizio di taxi volanti pensato dall’azienda. L’obiettivo è di iniziare a far volare i clienti a partire dal 2024. Ma per farlo serve l’approvazione della Federal Aviation Administration (FAA). I test effettuati dalla NASA sono un passo importante verso quell’approvazione: un organo indipendente che attesta la solidità e sicurezza degli eVTOL costruiti da Joby.

joby aviation evtol nasa-min

Il fondatore e CEO di Joby JoeBen Bevirt ha affermato: “La AAM National Campaign della NASA è essenziale nel promuovere la comprensione scientifica e l’accoglienza pubblica dei velivoli eVTOL. Siamo incredibilmente orgogliosi di aver lavorato fianco a fianco con NASA sul volo elettrico per oltre 10 anni ed essere la prima compagnia eVTOL a volare come parte della campagna”.

Il velivolo testato ha sei motori elettrici, che permettono di sollevarsi da terra senza alcuna emissione. Possono volare anche a 320 km/h per 240 chilometri. Il taxi volante può portare fino a quattro passeggeri oltre al pilota. Il tutto prenotandosi su una app, con prezzi che l’azienda assicura saranno simili a quelli dei taxi/Uber sulla terra.

NASA monitorerà non solo come il velivolo risponde al pilota e le performance ma anche il profilo acustico, per capire se l’uso possa essere appropriato anche in ambienti abitati. Se tutto dovesse andare come previsto, ci saranno nuovi test con scenari più complessi, per capire il grado di sicurezza e le condizioni d’uso dell’eVTOL. Che forse potremmo vedere nel cielo fra meno di tre anni.

Bestseller No. 1
DJI Mini 3 – Mini drone con fotocamera leggero e...
  • A prova di normative: per un drone di peso inferiore a 249 g, non è richiesto alcun test nella maggior parte dei Paesi....
  • Durata della batteria estesa: con un’autonomia fino a 38 minuti, puoi portare Mini 3 ovunque durante il tuo viaggio o...
  • Immagini straordinarie: Riprendi in 4K HDR per riprese aeree cristalline. Cattura i dettagli nelle luci e nelle ombre,...

Da non perdere questa settimana su Techprincess

🚪 La pericolosa backdoor di Linux, disastro sventato da un solo ricercatore
 
🎶Streaming Farms: il lato oscuro della musica, tra ascolti falsi e stream pompati
 
✈️Abbiamo provato DJI Avata 2: sempre più divertente!
 
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui 
  
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
  
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
  
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
  
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
  
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button