fbpx
Jurassic Web

Jurassic Web, la serie che racconta la preistoria dei social
Arriva su "Arte in Italiano" la docuserie che spiega in pillole gli antenati di Facebook e TikTok


Jurassic Web è la nuova web serie disponibile gratis da oggi su ARTE in italiano. Sette episodi diretti da Chris Eley e coprodotti da Arte France e Darjeeling che raccontano la preistoria dei social network. Un epopea iniziata molto prima dell’arrivo di Facebook e TikTok, precedente anche la nascita di internet. Dai “phreaks” che manomettevano le reti telefoniche per comunicare a distanza fino all’avventura francese di Minitel.

Jurassic Web phreaks
Credit: © Gustavo Almenara © Chris Eley

Jurassic Web arriva gratis online

Il canale europeo Arte lancia oggi la sua nuova web series documentario Jurassic Web. Sette episodi da sei minuti ciascuno, sette pillole dirette da Chris Eley che esplorano la preistoria del web.

“I social network hanno assunto un’importanza preponderante nelle nostre vite. Ma tendiamo a pensare che siano stati inventati da Mark Zuckerberg e dai suoi contemporanei, quando invece gli strumenti che usiamo ogni giorno esistevano già negli anni ’70 commenta il regista.

Il racconto epico di questa docuserie inizia a cavallo tra gli anni ’60 e il decennio successivo, quando i “phreaks“, appassionati di telecomunicazioni, hackerano la rete telefonica americana per parlare a distanza gratuitamente, formando le prime comunità a distanza. Tra i primi informatici c’erano sperimentatori e studenti ma anche i programmatori di IBM che crearono nuovi programmi per riprodurre motivi musicali elettronici.

La serie racconta anche la storia dei primi blogger ante litteram, che usavano il ciclostile per produrre riviste e fanzine da diffondere agli amici e agli altri appassionati. Il regista racconta anche l’avventura francese di Minitel, il servizio di videotex nato nel 1981: distribuito a tutti i francesi gratuitamente, il piccolo apparecchio ha gettato le basi per il successo dei social network che conosciamo e usiamo oggi.

Jurassic Web PC
Credit: © Gustavo Almenara © Chris Eley

Gli episodi

I protagonisti di tutti gli episodi di Jurassic Web sono tutti outsider, al di là delle loro differenze. Che siano hippy californiani o fan di Star Trek, sono riusciti a piegare questi strumenti, spesso costosi e controllati da un’élite, a favore di usi più divertenti. E anche se infrangevano la legge, erano prima di tutto esploratori”.

  1. I pirati del telefonoracconta la storia dei “phreaks” che manomettevano le linee telefoniche a cavallo degli anni ’60 e ’70.
  2. La galassia delle fanzine: La controcultura esplode negli Stati Uniti, alimentata dal ciclostile che diventa lo strumento per far circolare idee e condividere passioni. Nascono i primi blogger.
  3. Il canto delle macchinealcuni informatici dell’IBM usano i primissimi computer 1401 per creare i primi motivi musicali elettronici.
  4. Rete di contestazioneil governo Nixon porta la rete informatica nei campus americani. L’accesso a un computer centrale diventa un motore per le proteste degli studenti.
  5. Hippie Hackersnegli anni ’70 l’informatica era ancora una risorsa per governi e multinazionali. Ma un collettivo anarchico di San Francisco vuole diffonderla con Project One.
  6. Irrompe il personal computeril PC rivoluziona lo stile di vita di milioni di persone in tutto il mondo. La connessione alla rete telefonica permette le prime rete di condivisione delle informazioni, senza nessun controllo.
  7. Il Minitel, l’antenato dei socialin Francia una piccola  scatola cubica getta le basi per i moderni social network, quando i magnati della Silicon Valley erano ancora in fasce.

Tutti gli episodi sono disponibili alla visione gratuita su Arte in italiano. Se volete assaggiare qualche pillola di preistoria digitale, gustateveli in streaming.


Stefano Regazzi

author-publish-post-icon
Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link