fbpx
NewsTech

I consumatori italiani si fidano sempre di più dei pagamenti digitali

Ecco i risultati dell'indagine di Klarna

Una nuova ricerca condotta da Klarna conferma come, per gli italiani, i pagamenti digitali non facciano più paura. La percentuale dei consumatori italiani disposta a fare acquisti online è in costante crescita. Secondo i dati raccolti dall’indagine di Klarna, infatti, quasi 9 italiani su 10 tendono a fidarsi dei sistemi di pagamento digitali.

I pagamenti italiani diventano digitali

L’indagine di Klarna conferma che i consumatori italiani sono sempre più disposti a fare acquisti online. La percentuale di utenti che si fida dei pagamenti digitali è salita all’86% e solo il 5% degli italiani, inoltre, preferisce il contante. Da notare che alcune regioni italiani, come Puglia (89%), Piemonte e Lombardia (entrambe 88%), si mostrano maggiormente fiduciose verso i pagamenti digitali.

Per quanto riguarda la sicurezza, il 62% degli utenti dichiara di conoscere l’autenticazione a due fattori mentre il 94% conferma che apprezzerebbe delle certificazioni ufficiali come garanzia di affidabilità. I dati confermano, quindi, un abbassamento della percentuale di italiani diffidenti verso i pagamenti digitali (sono il 14%). Tra le preoccupazioni maggiori c’è il furto di dati personali o di denaro per quasi due terzi del campione (oltre 61%).

In merito alle modalità di pagamento, quasi il 40% degli intervistati preferirebbe acquistare subito e pagare in un secondo momento, anche sfruttando il particolare sistema Paga in 3 rate proposto da Klarna.

Il commento di Klarna

Francesco Passone, Country Manager Italia di Klarna, sottolinea: “I pagamenti elettronici sono un’abitudine ormai consolidata per i nostri connazionali. Da sempre attenti alla sicurezza, tuttavia, i consumatori dello Stivale chiedono che la flessibilità dei nuovi sistemi sia accompagnata da elevati livelli di protezione delle transazioni. È quindi fondamentale offrire esperienze d’acquisto davvero sicure, trasparenti e flessibili, che possano andare incontro agli utenti nelle loro esigenze quotidiane e permettere ai merchant di rimanere competitivi sul mercato”.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button