fbpx
RecensioniRecensioni TechTech

La recensione di Kobo Elipsa: molto più di un ebook reader

Grazie alla Kobo Stylus è possibile prendere appunti sugli ebook o creare il proprio quaderno

Kobo Elipsa è un dispositivo che sarebbe riduttivo chiamare ebook reader. Infatti oltre a leggere i libri, sul suo ampio schermo da 10,3’’, grazie alla Kobo Stylus, è possibile prendere appunti sugli ebook, creare dei nuovi blocchi appunti e sfruttare la funzionalità di conversazione della scrittura a mano in testo. Si tratta di un dispositivo versatile e funzionale che alza l’asticella degli ebook reader. Scopriamo tutto ciò che questo Kobo Elipsa ha da offrire nella nostra recensione.

Kobo Elipsa recensione: cosa c’è sotto la scocca

Kobo Elipsa recensione

Dentro la confezione troviamo l’ebook reader, la custodia e la penna chiamata Kobo Stylus. Il tutto è venduto in un pacchetto unico, quindi non bisogna nemmeno prendersi l’impegno di dover effettuare acquisti separati.

Il lettore Kobo Elipsa ha uno schermo da 10,3’’ a inchiostro elettronico, nella versione Carta E Ink 1200: si tratta di un modello nuovo che offre un tempo di risposta il 20% più veloce e un contrasto il 15% migliore rispetto al Carta 1000. Lo schermo è da 227 PPI, con risoluzione  1404×1972 e trattamento antiriflesso (ottimo quando si vuole leggere un ebook all’aperto). Lo schermo è dotato di una retroilluminazione con LED bianchi e Comfort Light, che consente di aggiustare la luminosità per leggere e scrivere di sera. Non è possibile però modificare la temperatura della retroilluminazione, come avviene in altri modelli. È provvisto però della Dark Mode, che consente di invertire il bianco con il nero.

Kobo Elipsa usb-C

Sotto la scocca troviamo un processore Quad Core a 1.8GHz con 1GB di memoria RAM e 32GB di spazio interno, di cui poco meno di 4GB sono occupati dal sistema operativo. Si tratta del primo Kobo ad adottare una porta USB-C, che viene utilizzata sia per la ricarica che per trasferire i dati. A proposito di ricarica, la batteria consente di utilizzare questo Kobo Elipsa per circa due settimane senza problemi. Per quanto riguarda le connessioni, l’ebook reader è dotato di Wi-Fi 802.11 ac/b/g/n: questo consente di sincronizzare i contenuti acquistati, sincronizzare le note create tramite Dropbox e utilizzare il browser web. Il tutto è racchiuso in un dispositivo da 193×227,5×7,6 millimetri e un peso di 383 grammi.

La custodia e la penna Kobo Stylus, due accessori indispensabili

Rakuten Kobo Elipsa - custodia e penna

Kobo Elipsa viene venduto con una custodia, nello specifico una SleepCover, che permette di proteggere il dispositivo e soprattutto di mantenere in sede la Kobo Stylus. Inoltre consente di posizionare Elipsa in maniera leggermente inclinata, per poter leggere e prendere appunti più comodamente. La parte della copertina, quando chiusa, mette in standby automaticamente il dispositivo, e all’occasione può essere rimossa grazie all’apposito aggancio magnetico, lasciando solo la custodia protettiva.

Kobo Stylus è una penna capacitiva realizzata in alluminio, estremamente leggera – 18 grammi – e comoda da tenere in mano. Non si ricarica tramite cavo, bensì necessita di una batteria AAAA che però è inclusa nella confezione così come una puntina sostitutiva. Lungo il corpo della penna sono posizionati due pulsanti che permettono di evidenziare delle porzioni di testo – sia digitato che scritto a mano – e di cancellare gli elementi.

Kobo Elipsa recensione: come si comporta

Kobo Elipsa recensione - schermo

L’ebook è reattivo e in termini di usabilità non si discosta molto dagli altri Kobo. Una volta acceso ci troveremo davanti la classica home, con tutti i libri a nostra disposizione – nel caso in cui possedessimo dei libri nel nostro account – e la possibilità di acquistare altri libri dal Kobo Store. È possibile aggiungere i file compatibili anche collegando Kobo Elipsa al PC e navigando nelle cartelle della memoria interna. L’ebook reader, come si legge nella scheda tecnica, è in grado di supportare i seguenti file: EPUB, EPUB3, FlePub, PDF, MOBI, JPEG, GIF, PNG, BMP, TIFF, TXT, HTML, RTF, CBZ e CBR.

Leggere su Kobo Elipsa è davvero un’esperienza piacevole grazie al grande schermo da 10,3’’ che permette di poter aumentare il carattere e l’interlinea mantenendo un numero elevato di parole in un’unica pagina. Come al solito è poi possibile modificare altri parametri – sugli ebook modificabili – come il font, la giustificazione del testo, i margini e molto altro. Le impostazioni a disposizione sono davvero molte e tra le altre troviamo anche la possibilità di modificare il testo a piè pagina, ciò che viene visualizzato come intestazione e personalizzare i comandi sullo schermo. Inoltre si può modificare la luminosità scorrendo con il dito sulla parte sinistra dello schermo, senza dover accedere all’opzione apposita. Non manca poi la possibilità di evidenziare una porzione di testo, sia con il dito che con la penna, oppure una singola parola per cercarne il significato in automatico.

Si possono poi accedere alle statistiche della lettura, dove si può vedere a che punto del capitolo si è arrivati, quanti minuti mancano alla fine, quanti minuti durerà il prossimo capito e quanto manca alla fine del libro.

L’integrazione con Pocket e Dropbox

Kobo Elipsa si integra con Pocket, per poter salvare dal proprio PC delle pagine web da leggere poi con calma tramite il lettore di ebook, e con Dropbox – tramite una cartella dedicata – per poter importare ed esportare i contenuti, come libri e appunti. È molto comodo avere un’alternativa cloud alla necessità di dover connettere il Kobo Elipsa al PC per trasferire i dati.

Utilizzare la Kobo Stylus

Kobo Elipsa - appunti

Come spiegato in precedenza, è possibile utilizzare la penna Kobo Stylus sia per scrivere annotazioni sui libri che si stanno leggendo o studiando, sia per creare dei blocchi appunti. È possibile prendere appunti sui libri in formato Kobo epub, ePub e PDF (non quelli protetti da DRM). Ammettiamo che all’inizio è una sensazione un po’ strana poiché sembra che lo schermo si possa graffiare al tocco della penna, ma vi assicuriamo che non è così. Scrivere è un’esperienza davvero bella e sembra di utilizzare carta e penna. La penna, inoltre, è sensibile alla variazione di pressione.

Tramite la penna, poi, è possibile evidenziare delle porzioni di testo premendo il pulsante inferiore o cancellare le annotazioni prese passandoci sopra mentre si tiene premuto il pulsante superiore. Se dobbiamo trovare un difetto nell’utilizzo della penna durante le annotazioni è la rilevazione del palmo. Kobo Elipsa riconosce il palmo, quando si scrive, per far sì che non vada a intromettersi durante l’annotazione, ma spesso fa confusione e rileva il tocco per passare alla pagina successiva. Non escludiamo che ciò possa essere migliorato nei prossimi aggiornamenti.

I blocchi appunti

Kobo Elipsa recensione - scrittura a mano

Nella barra inferiore della schermata principale si può trovare una voce particolare che riporta a “I miei appunti” dove la Kobo Stylus dà il meglio di sé. È possibile creare dei blocchi appunti di tipo base o avanzato. Il primo consente di scrivere sull’ebook reader come se fosse un foglio di carta, prendendo appunti, scrivendo testi a mano e tutto ciò che si desidera. È possibile scegliere tra una penna a sfera, penna stilografica, calligrafica, pennello e evidenziatore. Si può anche cambiare la dimensione e la tonalità della penna, scegliendo tra cinque gradazioni di grigio. Inoltre si può modificare lo sfondo della pagina, tra un foglio bianco, uno con i puntini di orientamento, a righe o a quadretti.

Una volta creato il proprio blocco, è possibile esportarlo – interamente o solo una pagina – come file JPEG, PNG o PDF. Si può esportare su Dropbox oppure collegando Kobo Elipsa al PC e recandosi nella cartella “Blocchi appunti esportati”. Tenete a mente che quando si esporta il blocco appunti, lo sfondo scelto non viene impresso nel file: troverete le vostre annotazioni su un foglio bianco.

Il blocco avanzato, invece, consente di sfruttare il riconoscimento della calligrafia per trasformare la scrittura a mano in testo digitale tramite l’algoritmo MyScript. La prima volta che si utilizza questa funzionalità, Kobo vi illustrerà tutti i gesti da poter usare per creare il vostro blocco. È possibile inoltre inserire un disegno, diagramma, equazione matematica o una sezione a forma libera. Il riconoscimento della scrittura a mano è davvero ben fatto e non abbiamo mai riscontrato problemi, anche con grafie un po’ ostiche.

Kobo Elipsa recensione: acquistarlo oppure no?

Siamo giunti alla fine della nostra lunga recensione di Kobo Elipsa ed è il momento di parlare del prezzo. Questo ebook reader costa 399,99 euro, una cifra piuttosto alta, ma che deve essere rapportata alle qualità di Kobo Elipsa. Il dispositivo ha uno schermo davvero grande e comodo, è reattivo, e soprattutto include la Kobo Stylus che vi apre davvero un mondo di possibilità. Considerate che reMarkable 2, un dispositivo che permette di prendere appunti e a cui si pensa guardando questo eReader, costa circa 200 euro in più (con custodia e penna). Gli ebook reader di fascia alta, sia Kobo che della concorrenza costano, invece circa 100 euro in meno ma non consentono di utilizzare la penna. Pensiamo magari al Kobo Forma a 279,99 euro o il Kindle Oasis a 249,99. Nel caso in cui vi serva un dispositivo versatile, con cui leggere gli eBook, studiare prendendo qualche annotazione e creare i vostri appunti da zero, Kobo Elipsa è l’ebook reader che fa per voi.

PRO

  • Permette di prendere appunti come su carta
  • Kobo Stylus e la custodia sono comprese nel prezzo
  • Schermo da 10,3”
Kobo Elipsa recensione - pro contro

CONTRO

  • Retroilluminazione senza cambio di tono colore
  • Con custodia e penna supera i 700gr

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button