fbpx
CulturaFeaturedNews

La rivincita dell’e-commerce per fare la spesa

Le nuove regole hanno cambiato (forse) per sempre le nostre abitudini alimentari e il modo di fare la spesa.

Avete presente il video diventato virale che spiega come fare la spesa in modo sensuale? In questi mesi andare al supermercato è diventato un momento sempre più raro, un’isolata possibilità di socializzazione (e a questo punto anche di seduzione?) a distanza per spezzare l’isolamento. In realtà le nostre abitudini di acquisto e la nostra alimentazione sono cambiate in modo radicale e profondo da marzo ad oggi, e difficilmente torneremo indietro. Chi avrà voglia, infatti, di perdere tempo per andare supermercato quando la spesa si può ordinare comodamente online con un piccolo sovrapprezzo? Sdoganate le nostre paure sui pagamenti online, nessuno potrà più fermarci.

Come sono cambiate le nostre abitudini nel fare la spesa?

A confermarlo è uno studio condotto da Cortilia, e-commerce che consegna direttamente a domicilio una spesa di qualità a filiera corta. A 4.200 clienti è stato chiesto di rispondere a un questionario, diviso in due aree tematiche principali: le abitudini di spesa e i consumi alimentari a casa e fuori casa, tenendo specialmente in considerazione il momento della pausa pranzo, inevitabilmente condizionato dalle nuove modalità di lavoro a distanza.

Spesa a casa CortiliaNonostante per più della metà delle persone la frequenza con cui fanno la spesa sia rimasta la stessa (54%), sono cambiati i canali di acquisto. Se il 77% degli utenti ha risposto che prima della pandemia sceglieva il supermercato per i propri acquisti alimentari Spesso o Sempre, solo il 49% ha confermato di fare la spesa al supermercato Spesso o Sempre anche ora.

Un nuovo modo di concepire l’alimentazione

Allo stesso modo, sono cambiati anche i dati relativi alla spesa online, da molti sperimentata per la prima volta durante la fase più critica dell’emergenza Covid-19 per l’impossibilità di uscire di casa. Il 54% del campione ha affermato che prima del lockdown faceva la spesa online Raramente o Mai; questa percentuale ora è scesa al 13%, mentre il 25% preferisce l’online Sempre e il 61% Spesso.

Consegna spesa onlineLa scelta di fare la spesa online è ancora molto influenzata dalla percezione di sicurezza: più della metà delle persone ritiene il ricevere la spesa a domicilio più sicuro rispetto a recarsi a fare la spesa. Per quanto riguarda il carrello, si è consolidata l’abitudine di comprare ingredienti o preparati per realizzare in casa prodotti da forno e pasticceria. Anche il segmento dell’ortofrutta è cresciuto, segno che il periodo storico vissuto ha lasciato nei consumatori una maggior consapevolezza dell’importanza di un’alimentazione bilanciata per preservare un buono stato di salute.

Non solo spesa online: cambiano anche le abitudini alimentari e la pausa pranzo

Oltre al dove e cosa compriamo da mangiare, stanno cambiando anche le nostre abitudini alimentari in generale. Andiamo meno al ristorante e preferiamo ordinare in delivery o da asporto (anche laddove i ristoranti hanno riaperto). A pranzo mangiamo meglio, perché grazie allo smart working possiamo cucinare a casa (il 94,8% degli intervistati ha detto di consumare piatti preparati in casa).

Anche chi continua ad andare in ufficio ha modificato le proprie abitudini alimentari: nel 47,7% dei casi il pranzo è consumato al bar o ristorante, mentre per il 42,7% è portato da casa. Solo il 9,6% usufruisce di una mensa aziendale.

spesa online

Il nuovo contesto sociale e le nuove situazioni lavorative corrispondono per il 48,2% dei contatti a un miglioramento della qualità della propria alimentazione. Al contempo, però le persone dichiarano di avere una vita più sedentaria rispetto al periodo pre-Covid.

“Questa situazione di crisi, che tutti speriamo possa giungere al termine il prima possibile, ha avuto tra i suoi effetti anche quello di rompere molti pregiudizi e diffidenze nei confronti dell’e-commerce” – ha commentato Marco Porcaro, Ceo & Founder di Cortilia – “Lo sdoganamento del digitale sta portando a un vero e proprio consolidamento delle abitudini di spesa. L’accelerazione che ci aspettavamo sta avvenendo: ce lo conferma il 25% degli intervistati, che ha dichiarato di usare sempre canali digitali per gli acquisti di prodotti alimentari”. Il futuro confermerà questi dati?

Bestseller No. 1
OffertaBestseller No. 2
Baygon Antitarme Alimentari, Confezione da 3
  • Fino a 8 settimane di efficacia
  • Contiene un feromone che attrae il maschio delle tarme alimentari
  • Inodore
Bestseller No. 4
OffertaBestseller No. 5
Compendio di diritto alimentare
  • Costato, Luigi (Author)
Bestseller No. 7
OffertaBestseller No. 9
OffertaBestseller No. 10

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button