fbpx
NewsVideogiochi

Anche Lavazza entra nel mondo degli Esports

L’azienda italiana del caffè si lancia nel mondo degli esports con la campagna “Icons of Italy”

Lavazza e Fnatic hanno annunciato una particolare collaborazione. L’azienda italiana, apprezzata da tutti gli amanti del caffè a livello internazionale, lancia infatti la campagna “Icons of Italy”, che introduce una mappa personalizzata Lavazza all’interno di Fortnite, il famosissimo videogioco battle-royale. Lavazza entra così nel mondo degli esports con questa collaborazione unica con Fnatic.

Carlo Colpo, Group Marketing Communication Director and Brand Home Director di Lavazza, ha commentato: “Siamo particolarmente entusiasti di annunciare questa collaborazione con Fnatic perché rappresenta una prima assoluta per Lavazza in un settore che sta vivendo una crescita notevole, e non potevamo sperare in un partner migliore. Quello degli esports e del gaming è un mondo interessante, sfidante e perfettamente in linea con la volontà del brand di relazionarsi con i più giovani attraverso strumenti e linguaggi a loro più congeniali”.

Lavazza e Fnatic insieme a POW3R

POW3RIl mondo degli eSports potrebbe essere nuovo per Lavazza, ma non è un problema: l’azienda ha scelto dei collaboratori di eccezione. La collaborazione prevede infatti anche il coinvolgimento di POW3R, uno dei migliori giocatori e streamer di Fornite che racconterà il viaggio di Lavazza e Fnatic. I giocatori verranno invitati su una mappa personalizzata chiamata “Icons of Italy” che inizia dalla casa di POW3R e in cui si sfideranno per completare il percorso nel minor tempo possibile.

La nuova mappa si presenta come un vero e proprio viaggio esperienziale all’interno della cultura italiana ricco di riferimenti del brand Lavazza A Modo Mio. A rendere il tutto ancor più rappresentativo sono la sede Lavazza di Torino, la Nuvola firmata dall’architetto Cino Zucchi, e simboli del patrimonio culturale italiano come il Colosseo. La mappa offrirà successivamente due livelli aggiuntivi ai giocatori, che potranno pubblicare i loro migliori risultati utilizzando l’hashtag #IconsofItaly e taggando Lavazza, POW3R e Fnatic su Instagram o Twitter.

In merito alla nuova collaborazione, Craig Santicchia, Partner Development Director di Fnatic, ha commentato: “Fnatic e Lavazza condividono gli stessi valori, tra cui un forte senso della tradizione, la passione per l’etica del lavoro e la volontà di tendere sempre al meglio. Questa partnership è solo un assaggio di ciò che verrà dalla collaborazione tra i nostri due brand, dal momento che continueremo a spingerci oltre e ad essere presenti all’interno delle piattaforme più rilevanti per la Generazione Z. L’unico limite è la nostra immaginazione”.

Una sfida carica di adrenalina (e caffeina)

La campagna “Icons of Italy” offre anche una possibilità unica a chi completa il percorso nel minor tempo possibile. Il vincitore può infatti vivere un momento esclusivo con POW3R su Zoom. Inoltre, si aggiudica una serie di gadget dal doppio marchio Lavazza e Fnatic. Il secondo e il terzo classificato, oltre ai gadget ricevono anche il Fnatic Gear.

In futuro, questa partnership culminerà in un documentario in due parti che racconta l’ascesa di POW3R nel mondo degli eSports. Il documentario arriva il 16 dicembre 2020 sul canale Youtube di Fanatic.

La campagna “Icons of Italy” inizia ufficialmente domani 11 novembre. POW3R trasmetta la prima uscita della mappa in una live su Twitch. Lavazza entra nel mondo degli eSports con il botto.

Offerta
Lavazza A Modo Mio, Macchina Caffé Espresso Tiny Con 64...
  • Nel suo piccolo, Tiny è una grande macchina Lavazza A Modo Mio
  • È bella, compatta e soprattutto pratica: con un solo tasto si accende, spegne e prepara il caffè
  • Pulizia veloce con i componenti rimovibili lavabili in lavastoviglie

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button