fbpx
AttualitàCulturaNews

Le Olimpiadi di Tokyo iniziano in ginocchio

Gran Bretagna e Cile fanno il gesto del "taking a knee" prima della partita di Calcio

La prima competizioni delle Olimpiadi inizia con le atlete in ginocchio, il gesto contro il razzismo che riprende quello di Colin Kaepernick. Gran Bretagna e Cile, prima del calcio di inizio del torneo femminile, si sono inginocchiate. E anche le colleghe di Stati Uniti e Svezia hanno fatto altrettanto prima della propria partita.

Alle Olimpiadi di Tokyo le atlete si mettono in ginocchio contro il razzismo

Sebbene manchino ancora due giorni alla cerimonia inaugurale delle Olimpiadi di Tokyo, le prime partite sono già iniziate. Le primissime gare hanno visto le nazionali di Softball femminile (c’era anche Italia – USA). Ma subito dopo c’è stato il calcio d’inizio di Gran Bretagna e Cile, che hanno inaugurato il torneo di calcio femminile.

La squadra britannica, proprio come hanno fatto inglesi e gallesi agli Europei di Calcio maschile, ha scelto di mettersi in ginocchio. Questo gesto nasce nel Football americano, quando Colin Kaepernick ha iniziato a mettersi in ginocchio in protesta delle violenze subite dagli afroamericani per mano della polizia. Un gesto che con il tempo è divenuto simbolo del movimento Black Lives Matter. E che nel mondo dello sport, anche fuori dai confini americani, è diventato un gesto di ripudio del razzismo e a sostegno dei diritti delle persone di origine africana.

olimpiadi in ginocchio calcio femminile-min

Prima della partita giocata a Sapporo, anche le giocatrici cilene hanno seguito il gesto e si sono messe in ginocchio insieme alle avversarie.

Queste manifestazioni politiche sono teoricamente vietate dalla Regola 50 della Carta Olimpica, che recita “Nessun tipo di dimostrazione o propaganda politica, religiosa o razziale è consentita in qualsiasi sito, sede o altre aree olimpiche“. Tuttavia, nelle ultime settimane il CIO ha reso meno perentoria la regola per permettere dimostrazioni simili.

Anche le colleghe di Svezia e USA hanno deciso di “take a knee” contro il razzismo. E c’è chi spera che queste olimpiadi, nonostante le controversie riguardo la situazione sanitaria e non solo, possano riscattarsi nelle dimostrazioni per i diritti.

Bestseller No. 1
Giochi Olimpici 4 3x5 Ft Bandiera decorativa per giardino...
  • I Giochi Olimpici è un incontro sportivo internazionale che si tiene ogni quattro anni e contiene una varietà di...
  • Materiale: La bandiera è realizzata con materiali di alta qualità in 100% fibra di poliestere (poliestere). Il tessuto...
  • Dimensioni: la dimensione del banner è di circa 150 x 90 cm. La dimensione del banner è molto adatta per essere appesa...
Source
Repubblica

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button