fbpx
NewsTech

LinkedIn Stories, addio

Le Storie di LinkedIn saranno eliminate entro la fine di Settembre

Al lancio delle Stories di LinkedIn tutti abbiamo storto la bocca. In fondo, è stato davvero strano che un social media votato alla professionalità abbia deciso di introdurre una funzionalità simile. E, dopo un tentativo durato un anno, anche la piattaforma ci ha dato ragione. Proprio ieri, infatti, LinkedIn ha annunciato pubblicamente che eliminerà le Storie entro la fine di Settembre. Ed ha cominciato ad inviare una serie di notifiche alle inserzionisti e agli utenti che erano a conoscenza dell’esistenza del formato. Ne sentiranno la mancanza? Chissà.

LinkedIn Stories: la piattaforma eliminerà il formato entro fine Settembre

Entro la fine di Settembre le Stories di LinkedIn diventeranno un lontano ricordo. Proprio ieri, in un post pubblicato sul blog ufficiale, la piattaforma ha annunciato che il formato sarà eliminato del tutto. E che le campagne pubblicitarie programmate dagli inserzionisti oltre la fine del mese saranno interrotte. A quanto pare, però, LinkedIn introdurrà un nuovo “formato video breve interattivo e ricco“. Più nel dettaglio, questo è quello che ha scritto la piattaforma:

A partire dal 30 Settembre 2021, rimuoveremo l’attuale esperienza delle Storie e non potrete più creare Storie per le Pagine. E qualsiasi annuncio immagine o video che avete pianificato di pubblicare tra le Storie verrà invece condiviso sul Feed di LinkedIn. Se avete promosso o sponsorizzato una Storia direttamente dalla vostra Pagina in Campaign Manager, queste Storie a pagamento non appariranno nel Feed di LinkedIn e dovranno essere ricreate in Campaign Manager come annuncio illustrato o video“.

La scelta della piattaforma dipende senza dubbio dal fatto che le LinkedIn Stories sono state poco utilizzate. D’altronde, i contenuti pubblicati consistevano per lo più in Storie di influencer o caricamenti random. Per questo motivo, il social ha scelto di abbandonare la funzione. E come questa, molte altre lanciate nell’ultimo anno. Come l’opzione delle Stanze Audio in stile Clubhouse, lanciata all’inizio dell’anno e poi naufragata.

Offerta

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button