Videogiochi

Luigi’s Mansion: la casa infestata in anteprima su 3DS

Abbiamo avuto modo di provare il remake del classico per GameCube sulla portatile di Nintendo

Luigi’s Mansion è sicuramente uno dei titoli che sono entrati nel cuore dei fan delle console Nintendo sin dal suo debutto nel 2001 su GameCube.

La divertente formula di gameplay ispirata al classico film degli anni ’80 Ghostbusters e la simpatia del personaggio di Luigi hanno creato un mix davvero divertente, meritandosi così un posto d’onore fra i titoli Nintendo più amati. Pochi anni fa, nel 2013, usciva un sequel su 3DS chiamato Luigi’s Mansion: Dark Moon e nell’ultimo Nintendo Direct è stato annunciato il terzo capitolo, in arrivo l’anno prossimo su Switch. Nel frattempo, per ingannare l’attesa, ci dovremo accontentare del remake di Luigi’s Mansion in arrivo il 19 ottobre su 3DS, la portatile della casa di Kyoto che ancora regge bene la presenza della nuova console ammiraglia.

Durante un recente evento stampa abbiamo avuto modo di provare per una mezz’ora il ritrovato primo capitolo dell’avventura dedicata al fratello di Mario.

Storie di Fantasmi e aspirapolveri

Preso in mano il New 3DS, datoci in dotazione per la prova, ci siamo subito catapultati all’interno della casa infestata insieme al (poco) coraggioso Luigi. Chi ha già giocato il titolo nella sua versione classica si ritroverà catapultato indietro nel tempo, dato che lo “spirito” del gioco è rimasto intatto.

Ritroveremo sia il professor Elvin Gadd che tutta la strumentazione che lui stesso ci fornirà, ossia il caro vecchio Poltergust 3000, aspirapolvere modificato per funzionare contro i fantasmi, e il Game Boy Horror, per tracciare spettri e segreti all’interno della magione.

Una volta entrati all’interno della villa ci ritroveremo a vagare nelle diverse stanze e in ognuna di esse dovremo risolvere enigmi o cacciare i fantasmi che le infestano. Osservando l’ambiente con il Game Boy Horror, ad esempio, potremo accorgerci di alcune candele sospette, che una volta spente con il potente risucchio d’aria del Poltergust, apriranno un passaggio segreto.

Le battaglie con i fantasmi poi risultano sempre divertenti, nonostante gli anni trascorsi dal debutto del gioco. Riuscire a risucchiare i fantasmi, magari stordendoli con la nostra fida torcia per poi catturarne anche due o tre alla volta, è una sfida sempre avvincente. Insomma, se avete amato il Luigi’s Mansion originale non c’è motivo per cui non dovreste amare anche questo remake per 3DS.

Luigi-s-mansion-3ds

I cambiamenti presenti non sono poi molti a livello di gioco; ovviamente avremo un nuovo sistema di controllo riadattato per la portatile Nintendo, che funziona molto bene, anche grazie al supporto per il giroscopio, che permette di direzionare la visuale di Luigi sia in modalità prima persona che quando combatte contro i fantasmi. In alternativa, il secondo analogico del New 3DS fornisce un ottimo supporto alla visuale. Molto comodo anche lo schermo inferiore della console, che ci fornirà sempre diverse informazioni interessanti come la visuale della mappa della magione.

Questa versione rinnovata avrà inoltre una nuova modalità chiamata Boss Rush, un nome che si spiega da solo, e supporterà gli Amiibo. Sarà inoltre presente una modalità cooperativa per due giocatori, di cui non possiamo ancora rivelarvi ulteriori dettagli.

Graficamente, nella nuova edizione abbiamo trovato un comparto tecnico più pulito e leggermente più fluido rispetto alla precedente, con colori più vivi e il supporto al 3D che in realtà non aggiunge nulla in più.

Luigi’s Mansion uscirà il 19 ottobre prossimo e sicuramente rappresenterà un ottimo passatempo per tutti i fan che si sono esaltati per l’annuncio di Luigi’s Mansion 3 durante lo scorso Nintendo Direct.

Tags

Silvio Mazzitelli

Di stirpe vichinga, sono conosciuto soprattutto con il soprannome “Shiruz”, tanto che quasi dimentico il mio vero nome. Videogiocatore incallito sin dall’alba dei tempi, adoro il mondo videoludico perché dopo tanto tempo riesce sempre a sorprendermi come la prima volta. Scrivo ormai da diversi anni di questa mia passione per poterla condividere con tutti. Sono uno dei fondatori di Orgoglio Nerd e sono anche appassionato di tutto ciò che riguarda la cultura giapponese e la mitologia (in particolare quella nordica).
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker