fbpx
NewsTech

Apple pronta a lanciare un Macbook Pro alla WWDC 2021?

La novità potrebbe risollevare il morale degli sviluppatori delusi dalle parole di Tim Cook

Mancano poche ore all’evento annuale per gli sviluppatori Apple. E mai come oggi la tensione è nell’aria: le parole di Tim Cook e dei dirigenti Apple al processo contro Epic hanno fatto innervosire molti sviluppatori dell’ecosistema iOS. Per questo Apple ha bisogno di una distrazione al WWDC 2021: che sia pronta a lanciare il nuovo Macbook Pro all’evento?

Apple ha bisogno di una novità al WWDC 2021: un nuovo Macbook Pro?

Il 21 maggio, durante il processo fra Apple ed Epic, Tim Cook è stato chiaro quanto mai prima. Io credo che stiamo creando l’intero mercato sul[App] Store“. Alla richiesta di Epic di dare spazio ad altre forme di pagamento alternative per le app, senza dover pagare una “tassa Apple”, il CEO ha risposto: “Dovremmo trovare un modo alternativo per ricavare la nostra commissione”.

Queste parole hanno scontentato moltissimi sviluppatori dell’ecosistema della Mela. Non solo perché le alte commissioni sugli acquisti in app stanno strette ad alcuni. Ma anche perché molti reputano che Apple non riconosca l’importanza degli sviluppatori. Come quando ha commentato dicendo che app gratuite come Hey e Wordpress “non hanno contribuito alcun guadagno per l’App Store negli ultimi otto anni”. Quando invece gli sviluppatori pensano che il motivo per cui tanti utenti scelgono iPhone e iPad è che il software disponibile sia di grande qualità, al di là dei guadagni dell’azienda a fine anno.

apple wwdc 2021 macbook pro 2021 16 pollici-min

Una distrazione dalle polemiche

Con molti sviluppatori che si sono lamentati sui social e anche testate come il New York Times che dice che “la tassa della Mela è marcia”, i soliti complimenti verso i developer che arrivano a ogni WWDC potrebbero suonare vuoti quest’anno.

Ma è improbabile che Apple proponga un cambio nella gestione dei pagamenti nello store. Soprattutto perché gli sviluppatori sanno di voler continuare a lavorare con la Mela, che permette loro di raggiungere milioni di utenti. Questo rapporto simbiotico è più teso che mai ma non si è rotto. L’azienda ha allora la necessità di spostare la conversazione verso un campo meno insidioso. Un nuovo hardware, sui cui gli sviluppatori possono programmare.

Gli occhiali in AR di cui abbiamo già parlato potrebbero essere un accessorio interessante. Ma voci vicine all’azienda suggeriscono che la novità in arrivo potrebbe essere un nuovo Macbook Pro. In particolare la versione da 16 pollici, con un ritorno del lettore per schede SD e una porta HDMI. Sembra inoltre che dovrebbe andarsene la Touch Bar per tornare ai tasti fisici e che torni il MagSafe. Ma la novità più attesa è una versione potenziata del chip Apple M1, che con fino a 64GB di RAM potrebbe fornire prestazioni da desktop senza rinunciare alla portabilità.

Non sappiamo se questa novità basterà a far tornare il sorriso a tutti gli sviluppatori, specie a quelli che producono app e giochi di successo. Ma siamo certi che gli appassionati di tecnologia vorranno scoprire ogni dettaglio del nuovo laptop della Mela.

OffertaBestseller No. 1
2020 Apple MacBook Pro con Chip Apple M1 (13", 8GB RAM,...
  • Chip M1 progettato da Apple, per un nuovo livello di performance della CPU, della GPU e del machine learning
  • Fino a 20 ore di autonomia: più di qualsiasi Mac, per fare ancora di più
  • CPU 8‐core con prestazioni fino a 2,8 volte più veloci, per sfrecciare come mai prima d’ora nei flussi di lavoro
Source
The Verge

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button