fbpx
NewsTech

Malware DNA: prevenire le minacce zero-day con l’AI

Check Point ha da poco annunciato l'introduzione del nuovo sistema di rilevamento delle minacce basato sull'Intelligenza Artificiale

Malware DNA

Check Point Software Technologies ha da poco introdotto Malware DNA, il nuovo sistema basato sull’Intelligenza Artificiale ideato per accelerare la prevenzione delle minacce zero-day.

Il nuovo motore di ricerca di Check Point

Il fornitore di soluzioni di Cybersecurity Check Point Software Technologies ha da poco annunciato l’arrivo di Malware DNA, un nuovo motore di rilevamento malware basato sull’intelligenza artificiale ideato per consentire una prevenzione ancor più rapida e precisa.

Il nuovo sistema andrà ad inserirsi all’interno della soluzione di prevenzione delle minacce SandBlast Network e, appena una variante di malware avrà effettuato l’ingresso, analizzerà la minaccia per trovare modelli di codice e similitudini comportamentali.

Questo meccanismo permette di associare la minaccia ad eventuali famiglie di malware già esistenti, in modo tale da rendere molto più immediata l’individuazione di contenuti informatici rischiosi e la conseguente risposta.

A supportare tutto il sistema saranno anche i milioni di campioni malware già rilevati da ThreatCloud di Check Point, la più grande risorsa al mondo di intelligence sulle minacce.

La soluzione completa Sandblast Network

Il nuovo motore di ricerca Malware DNA farà parte di Sandblast Network, una soluzione completa per la prevenzione delle minacce della rete firmata Check Point.

Quest’ultima è così capace di sfruttare l’AI e il machine learning per rilevare le minacce informatiche resistenti all’evasione, per poi mantenere le reti delle organizzazioni libere da minacce, garantendo la massima produttività e condivisione tra gli utenti.

Il sistema Sandblast Network fa a sua volta parte di Infinity, l’architettura di sicurezza informatica completamente consolidata di Check Point, che protegge tutti gli aspetti dell’IT moderno inclusi reti, endpoint, cloud e mobile.

Come vi sembra il nuovo meccanismo di individuazione delle minacce firmato Check Point Software Technologies?

Tags

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker