fbpx
NewsVideogiochi

Il remake di Metal Gear Solid sta per essere annunciato?

Arrivano messaggi sospetti dall'account Twitter

Se escludiamo eventi particolari e tweet promozionali, l’account Twitter ufficiale di Metal Gear Solid è rimasto inattivo per mesi interi. Tuttavia, la situazione nelle ultime ora sembra cambiata e molti sono convinti che sia in arrivo un annuncio imminente in merito ad un presunto Metal Gear Solid Remake.

Metal Gear Solid: il remake è realtà?

Non è chiaro a cosa si riferisca esattamente il Tweet incriminato, ma quello che sappiamo per certo è che si tratta di una risposta ad un tale Tom Olsen. Questo utente si è registrato su Twitter l’8 aprile e nella sua cronologia di post ha una serie di immagini tratte da ambientazioni della saga di Metal Gear.

Senza dubbio un uomo misterioso, la cui biografia recita: “Nato e cresciuto a New York. Tecnico di manutenzione presso Big Shell. Sposato da 10 anni con la mia meravigliosa moglie Karen. Fan dei Mets “. Mentre nel Tweet ripreso dall’account ufficiale del videogioco si legge: “Sono passato dal laboratorio informatico per salutare ma non c’è nessuno qui. Devono essere ad una riunione, o qualcosa del genere. Magari la prossima volta“.

Metal Gear Solid Remake

Il laboratorio in questione è chiaramente uno screenshot tratto dal videogioco, e l’account ufficiale di Metal Gear ha risposto in questo modo: “Tom, ne abbiamo già parlato. Per favore, controlla il tuo Codec ogni mattina per gli aggiornamenti sulle riunioni e le evacuazioni in caso di incuriosni del PMC. Ed abbiamo visitatori la prossima settimana, quindi finisci di pulire le ventole e assicurati che le bandiere siano esposte correttamente, ma stavolta non toccare il C4“.

E’ evidente che ci sia qualcosa che bolla in pentola e il riferimento ai visitatori in arrivo nel corso della prossima settimana è piuttosto indicativo a tal riguardo. Che l’annuncio del tanto vociferato remake sviluppato dai ragazzi di Bluepoint sia imminente? Per scoprirlo ci basterà aspettare qualche giorno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button