fbpx
NewsTech

Microsoft non molla l’osso

Microsoft ha affermato che continuerà le trattative di acquisizione di TikTok nonostante Trump voglia bandire l'applicazione dagli Stati Uniti

Microsoft ha confermato di essere ancora in trattativa per acquisire TikTok dall’azienda cinese ByteDance e prevede di concludere l’accordo entro il 15 settembre. Questa notizia arriva subito dopo che Donald Trump aveva dichiarato ai giornalisti di star pianificando di bandire il social network dal paese.

Microsoft continua la trattativa per acquisire TikTok

Donald Trump vuole bandire TikTok dagli Stati Uniti, come ha già fatto l’India nelle scorse settimane. La preoccupazione riguarda la possibile violazione della privacy, da parte del governo cinese, degli utenti che utilizzano l’applicazione. Ma Microsoft non si ferma e vuole continuare la trattativa per l’acquisizione di TikTok.

Microsoft ha affermato però che se dovesse concludere un accordo per l’acquisizione, sposterebbe tutti i server che coprono gli utenti con sede negli Stati Uniti sulle coste americane. Questo ovviamente nel tentativo di alleviare le preoccupazioni dei politici statunitensi secondo cui i funzionari del governo cinese potrebbero essere in grado di rintracciare gli utenti di TikTok o accedere a messaggi privati.

Microsoft, nella sua dichiarazione, ha affermato: “Microsoft comprende l’importanza di rispondere alle preoccupazioni del Presidente. Si impegna ad acquisire TikTok sottoponendolo a una completa revisione della sicurezza e fornendo benefici economici adeguati agli Stati Uniti, incluso il Dipartimento del Tesoro.”

Le trattative tra l’azienda statunitense e ByteDance sono in fase preliminare“non è possibile garantire se la transazione continuerà”. La società ha affermato che non prevede di fornire ulteriori informazioni “fino a quando non ci sarà un risultato definitivo nelle nostre discussioni”. In ogni caso Microsoft prevede di completare le trattative di TikTok entro il 15 settembre 2020.

Un interesse da tutte e due le parti

Un’acquisizione di TikTok da parte di Microsoft potrebbe essere la strada migliore. Per TikTok, sotto attacco da molti governi, potrebbe essere l’unica soluzione per alleviare i timori riguardo la sicurezza dell’applicazione. Allo stesso modo, l’accordo favorirebbe anche Microsoft, che approderebbe il settore dei social media. Il settore ha visto una crescita esponenziale negli ultimi dieci anni, con Facebook, Instagram, Snapchat e Twitter.

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button