fbpx
NewsTech

Microsoft Edge avviserà in caso di password compromesse

Microsoft Edge sta introducendo una nuova funzionalità, chiamata Password Manager, che rileva le credenziali compromesse che mettono a rischio i dati dell'utente

Microsoft sta introducendo in Microsoft Edge, con l’arrivo della versione 88 attualmente in distribuzione, una nuova funzionalità chiamata Password Monitor, che monitora costantemente le password salvate e utilizzate e avvisa se una di queste è stata compromessa a causa di qualche figa di dati.

Credenziali più sicure su Microsoft Edge grazie a Password Monitor

Nonostante l’utilizzo da parte di molti utenti dei gestori di password e dell’autenticazione a due fattori, è molto probabile che degli attacchi hacker o fughe di dati abbiano esposto le vostre credenziali. Non è così raro, infatti, che alcuni database vengano hackerati, esponendo ai malintenzionati le password utilizzate. E che magari utilizzavate anche per altri servizi (a questo proposito il nostro consiglio è di utilizzare sempre password diverse).

Per aiutare gli utenti, Microsoft sta introducendo una nuova funzionalità in Edge chiamata Password Monitor, per scoprire se una delle vostre password è stata compromessa. Nel caso in cui una delle password salvate su Edge venga inclusa in una violazione di dati di terze parti, si riceverà una notifica che invita a modificarla. In questo modo, si può ridurre al minimo qualsiasi danno potenziale. Soprattutto se l’utente utilizza la stessa password anche altrove.

Password Monitor, un'ulteriore sicurezza per Microsoft Edge

Utilizzerà una crittografia innovativa

Microsoft si sta quindi mettendo in linea con i competitor, dato che sia Chrome che Firefox hanno introdotto funzionalità simili negli ultimi anni, così come i gestori di password come 1Password e LastPass.

Tuttavia, ciò che rende intrigante l’offerta di Microsoft è che utilizza un tipo di approccio relativamente nuovo chiamato crittografia omomorfica per garantire che nessuno possa scoprire le password, nemmeno i dipendenti del colosso Microsoft. Uno dei modi in cui l’algoritmo protegge i dati dell’utente è consentendo al computer di interagire senza decrittografare le informazioni. La nuova funzionalità è abilitata anche per i PC con processori relativamente vecchi, in modo che chiunque possa trarre vantaggio da Password Monitor.

La versione 88 di Microsoft Edge, inoltre, include un generatore automatico di password che creerà una password alfanumerica affidabile quando sarete nella fase di registrazione in un un sito web. Questo eviterà di utilizzare sempre le solite password, troppo spesso semplici e poco sicure. Il browser poi salverà la password generata e la proporrà ogni volta che effettuerete il login su quel sito su tutti i dispositivi sincronizzati.

Per sapere se in passato una fuga di dati ha compromesso le vostre credenziali, potete utilizzare il portale Have I Been Pwned? che vi rivela se il vostro indirizzo mail o una password che utilizzate spesso fanno parte di un database compromesso.

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button