fbpx
NewsTech

Con Microsoft Mesh le riunioni in smartworking si fanno con gli ologrammi

La nuova piattaforma permette di usare avatar, ma l'obiettivo è di arrivare alla "holoportation"

Microsoft lancia Mesh, la nuova piattaforma per effettuare videochiamate e riunioni in realtà mista (XR), che unisce realtà virtuale e realtà aumentata. Una specie di “Teams del futuro”, che al momento prevede di usare avatar in realtà virtuale. Ma l’obiettivo è la “holoportation”, veri e propri ologrammi in realtà mista per parlare a distanza come se si fosse nella stessa stanza.

Microsoft Mesh, la nuova piattaforma per videoconferenze in realtà mista

Solo qualche anno fa, un lockdown come quello che stiamo vivendo avrebbe avuto un impatto ancora maggiore sulle aziende. Fare chiamate vocali invece che videoconferenze avrebbe complicato l’interazione. Ma con la nuova piattaforma Microsoft Mesh, si può fare ancora meglio delle videochiamate. 

Questa piattaforma in realtà mista permette una maggiore immersione nella riunione: possiamo vedere le persone con cui stiamo parlando in un ambiente tridimensionale, invece che solo su uno schermo. Per il momento possiamo parlare solo con degli avatar ma Microsoft punta a introdurre presto dei veri e propri ologrammi. Il tutto tramite i visori per la realtà mista come HoloLens. Ma non solo.

Il futuro dello smartworking è in realtà mista

Microsoft punta sui propri visori HoloLens per la realtà mista, ma non vuole limitarsi a lavorare sul proprio hardware. Come ci ha abituato per tutti i prodotti software dell’azienda negli ultimi anni, vuole rendere accessibile Microsoft Mesh al più vasto numero di PC e smartphone collegati con un qualsiasi visore VR.

microsoft mesh realtà virtuale lancio

L’azienda di Redmond spiega: “Questo è il mio sogno della realtà mista, l’idea che avevamo fin dall’inizio dei lavori. Puoi sentirti come se fossi nello stesso posto con qualcuno che condivide contenuti, ma puoi anche teletrasportarti grazie a diversi dispositivi di realtà mista, in modo da essere sempre presente anche quando non puoi esserci fisicamente”.

Presto Microsoft ha intenzione di rilasciare una versione preliminare di Mesh, per poi lanciare in futuro una versione stabile come componente di Teams. Potete leggere maggiori dettagli sul sito dedicato da Microsoft. In questo nostro articolo invece facciamo il punto della situazione più in generale sulla tecnologia olografica.

Oculus Quest 2, visore VR all-in-one, da 256 GB
  • HARDWARE DI NUOVA GENERAZIONE: Goditi ogni movimento con un processore ultrarapido e il nostro display con la...
  • GAMING ALL-IN-ONE: Spara, sferza colpi e segui il ritmo grazie ai titoli dell’immensa libreria di giochi ed esperienze...
  • INTRATTENIMENTO IMMERSIVO: Goditi un posto in prima fila per concerti dal vivo, film rivoluzionari, eventi esclusivi e...

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button