fbpx
NewsTech

AMD collaborerà con il Royal Institute of Technology in Svezia per la realizzazione di un nuovo supercomputer

Dardel sarà alimentato dal supercomputer HPE Cray EX con processori AMD EPYC e acceleratori GPU AMD Instinct

AMD ha annunciato una nuova partnership con Hewlett Packard Enterprise (HPE) e il Royal Institute of Technology (KTH) in Svezia per la realizzazione di un nuovo supercomputer chiamato “Dardel”. Alimentato dal supercomputer HPE Cray EX con processori AMD EPYC e acceleratori GPU AMD Instinct, le prestazioni di calcolo di 13,5 PFlop/s daranno una straordinaria spinta alla scienza computazionale e alla ricerca ingegneristica in Svezia.

Dardel, il nuovo supercomputer svedese alimentato da AMD e HPE Cray

Il nuovo supercomputer, così chiamato in onore dell’autrice svedese Thora Dardel e di suo marito, il pittore Nils Dardel, sarà installato presso il Center for High Performance Computing (PDC) di Stoccolma. Sostituirà l’attuale sistema della Swedish National Infrastructure for Computing presso il PDC.

“Negli ultimi tempi i ricercatori richiedono sempre più di poter utilizzare gli acceleratori (principalmente sotto forma di GPU).” ha dichiarato il Prof. Hans Karlsson, direttore della Swedish National Infrastructure for Computing (SNIC). “Saremo presto in grado di soddisfare questa domanda grazie alla partizione dell’acceleratore a Dardel, che aumenterà significativamente le opportunità per la Svezia in tutti quegli ambiti di ricerca che richiedono l’accesso a risorse computazionali su larga scala”.

supercomputer dardel amd epyc

“Siamo entusiasti di collaborare con HPE e KTH su questo progetto di supercomputer avanzato.” ha affermato invece Roger Benson, Senior Director, Commercial EMEA di AMD. “L’utilizzo di processori all’avanguardia AMD EPYC e di acceleratori AMD Instinct, permetterà agli scienziati e agli istituti di ricerca di soddisfare la crescente domanda computazionale dei flussi di lavoro HPC di oggi, facendo evolvere la loro ricerca”.

Il sistema Dardel sarà installato in due fasi. HPE realizzerà la prima, costituita dalla partizione CPU e da un sistema di archiviazione, prima dell’estate di quest’anno. Fornendo così agli utenti SNIC circa 65.000 core di CPU per eseguire i loro calcoli di ricerca. La seconda fase di Dardel, composta da una partizione GPU, sarà implementata in autunno. I ricercatori inizieranno a usare la prima fase di Dardel da luglio di quest’anno e la seconda fase da gennaio 2022.

Notebook Hp 255 G7 CPU AMD 3020e fino a 2,6 GHz display da...
  • Non necessita di nessuna configurazione iniziale, prodotto pronto all'uso con installazione di tutti i driver di sistema...

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button