FeaturedNewsVideogiochi

Milan Games Week 2018: David Cage sarà il guru della nuova edizione

Arrivano grandi novità in vista della prossima Milan Games Week che si terrà venerdì 5, sabato 6 e domenica 7 ottobre 2018 presso Fiera Milano Rho: l’ottava edizione della manifestazione italiana dedicata ai videogiochi sarà inaugurata da uno dei più importanti autori di videogiochi al mondo, David Cage. Il poliedrico autore francese, sceneggiatore e musicista, taglierà il nastro che aprirà le porte dei padiglioni di Fiera Milano Rho venerdì 5 ottobre.

Oltre a inaugurare la manifestazione, David Cage sarà Milan Games Week Guru di questa edizione – un ruolo che ha visto negli anni passati predecessori illustri come Tim Schafer, John Romero e la moglie Brenda, il leggendario Toru Iwatani o un’icona come Nolan Bushnell, e sarà protagonista di diversi appuntamenti durante il primo giorno della manifestazione: parteciperà al taglio del nastro inaugurale e incontrerà il pubblico sul palco centrale di Milan Games Week, durante un momento in cui racconterà la sua storia e l’avventura in Quantic Dream, prima di un momento di meet & greet con i fan italiani.

La presenza di David Cage è una ragione di grande orgoglio per Milan Games Week, che anno dopo anno ha portato in Italia ospiti internazionali non solo iconici per l’intero mondo dei videogiochi, ma anche e soprattutto veri e propri fenomeni culturali e sociali”, ha commentato Paolo Chisari, Presidente di AESVI. “David Cage ha portato un approccio al mondo dei videogiochi che ha permesso a un pubblico più ampio di accedere a contenuti di qualità, portando a nuovi livelli e toccando vette incredibili di poetica narrativa. Sono certo che nel suo ruolo di Guru potrà arricchire la prossima edizione di Milan Games Week, e che a sua volta David rimarrà piacevolmente stupito dal calore con cui lo accoglieranno i suoi fan e gli appassionati di videogiochi italiani”.

Dopo un avvio di carriera come musicista e compositore, David Cage fonda infatti nel 1997 lo studio francese Quantic Dream, con l’obiettivo di utilizzare l’interattività come mezzo di espressione innovativo. È qui che Cage coltiva una visione creativa radicata nell’emozione, nell’innovazione e nello storytelling immersivo. Attraverso titoli che hanno fatto la storia della piattaforma PlayStation come Fahrenheit, Heavy Rain, Beyond: Two Souls e il recente Detroit: Become Human, Cage imposta un nuovo approccio allo storytelling interattivo:.

Attraverso le proprie azioni, i giocatori cambiano la storia, trasformandosi in protagonisti e “co-autori” dell’esperienza che stanno vivendo. Il suo incessante sforzo per creare collegamenti di qualità tra il mondo del cinema e quello del gaming gli ha permesso di vedere il suo lavoro protagonista anche nei più importanti film festival internazionali, dal Los Angeles Short Fest all’edizione 2013 di Tribeca, cui ha partecipato con Beyond: Two Souls, primo videogioco ufficialmente selezionato per un festival cinematografico.

Tags

Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker