fbpx
monopattini

Monopattini elettrici: il decreto che inizia la rivoluzione della mobilità


monopattini

Il Ministero dei Trasporti ha recentemente approvato un nuovo decreto, ideato per approvare l’utilizzo di monopattini elettrici e altri mezzi a propulsione anche in Italia.

La normativa approvata dal Ministero

La normativa da poco approvata presenta tutti i propri elementi distintivi in 7 articoli e 3 allegati, all’interno dei quali si definiscono tutti i mezzi autorizzati alla circolazione, i requisiti tecnici e prescrizioni per gli utenti e per le Pubbliche Amministrazioni.

All’interno dello schema vengono descritti i cosiddetti “dispositivi per la micromobilità elettrica” che, rispettivamente suddivisi in quattro categorie, presentano ognuna delle caratteristiche definite: monopattini, hoverboard, segway, e monocicli. 

Le caratteristiche di monopattini e altri dispositivi

Ad accomunare tutti i dispositivi elencati nel decreto sono alcuni dettagli essenziali che, se non presenti, impedirebbero la circolazione.

Primo tra questi ultimi è l’opportuna marchiatura CE, ai sensi della direttiva europea 2006/42/CE, seguita da segnalatori acustici, luci anteriori bianche (o gialla fissa) e catarifragenti posteriori rossi (o luce fissa) per la circolazione serale (in caso contrario possono essere solo trasportati a mano).

[amazon_link asins=’B00BUXG14A,B0069GC4CQ,B002XS7JYW’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’484f7bbb-2118-4b1f-add6-a8a3f1c47b93′]

I dispositivi non autobilanciati come i monopattini possono utilizzare motorizzazione elettrica, purché non superiore ai 500W e a velocità non superiori ai 20 km/h, poiché sopra questo limite sarà necessario un regolatore di velocità configurato in funzione di questo limite.

A condurre i nuovi mezzi potranno essere sia i maggiorenni sia i minorenni (purché provvisti di patente AM) e solo su appositi percorsi, come piste ciclabili, i percorsi promiscui pedonali e ciclabili, aree pedonali e le zone 30 (e assimilabili).

Per tutti gli utenti vi sarà inoltre l’obbligo di giubbotto o bretelle retroriflettenti ad alta visibilità dopo il tramonto del sole e mezz’ora prima del suo sorgere, se circolanti su strade che ricadono nella Zona 30 o su pista ciclabile.

Salvatore Palella, CEO di Helbiz, ha commentato il decreto affermando l’intenzione della società di continuare a lavorare di concerto con tutte le istituzioni per migliorare il quadro normativo, sfruttando tutta l’esperienza e i dati accumulati nei primi sei mesi di operatività dimostrativa su Milano.


Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.