fbpx
CinemaCulturaNewsSerie TVTech

Netflix offrirà un abbonamento economico con pubblicità, arriva la conferma ufficiale

Ted Sarandos ha confermato l'arrivo di un livello più economico supportato dagli annunci pubblicitari

Ted Sarandos, co-CEO di Netflix, ha confermato che sulla piattaforma streaming sta per arrivare un abbonamento economico supportato dalla pubblicità. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Abbonamento economico supportato dalla pubblicità: Netflix conferma la notizia

netflix produzioni italiane

Le cose si sono mosse velocemente per Netflix sul fronte pubblicità. All’inizio di marzo il direttore finanziario della società, Spencer Neumann, era stato interpellato sulla prospettiva di un livello supportato dalla pubblicità. A quel tempo, Neumann si era limitato a dire che “non è una cosa che rientra nei piani del marchio in questo momento”.

Poi, il 20 aprile, durante una telefonata sui guadagni, il partner di Sarandos, Reed Hastings, ha rivelato che il servizio di streaming era “abbastanza aperto” alla possibilità di un livello supportato dagli annunci pubblicitari. Hastings aveva anche affermato che il servizio avrebbe potuto “trovare una soluzione nel corso del prossimo anno o due”.

Ora, però, la pubblicità è davvero in arrivo. Sarandos ha dichiarato sul palco di Cannes Lions di voler conquistare “un grande segmento di clienti”. Ha inoltre confermato che il livello sarà un’offerta separata e che gli annunci pubblicitari non inizieranno a comparire sugli account Netflix degli abbonati esistenti.

Alla domanda riguardante la pubblicità sulla piattaforma, Sarandos ha risposto:

Abbiamo lasciato fuori dal tavolo un grande segmento di clienti, ovvero le persone che dicono: ‘Ehi, Netflix è troppo costoso per me e non mi interessa la pubblicità’. Stiamo aggiungendo un livello pubblicitario, non stiamo aggiungendo pubblicità a Netflix come lo conoscete oggi. Stiamo aggiungendo un livello pubblicitario per chi dice ‘Ehi, voglio un prezzo più basso e guarderò la pubblicità’.

Al momento però Sarandos non ha fornito alcun dettaglio su quando gli annunci pubblicitari arriveranno su Netflix. Tuttavia, se le notizie precedenti sono accurate, potrebbero arrivare prima della fine del 2022. Durante il Festival, Sarandos si è anche detto ottimista sulle prospettive dell’azienda, aggiungendo che Netflix ha “… un’abbondanza di scala, di redditività e di free cash-flow per continuare a far crescere questo business”.

Una mossa intelligente?

La mossa arriva mentre Netflix cerca di riconquistare gli abbonati che sono stati messi da parte da una serie di aumenti del costo mensile degli abbonamenti. Inoltre il colosso dello streaming spera di attirare a sé le persone che non hanno ancora provato Netflix.

L’azienda sta anche cercando di sostenere le entrate dopo che, alla fine di aprile, ha rivelato di aver perso 200.000 abbonati dall’inizio del 2022 e, di conseguenza, ha visto il suo valore ridursi di oltre 70 miliardi di dollari.

Un livello di prezzo inferiore supportato dalla pubblicità non è un’idea rivoluzionaria per un servizio di abbonamento. Hulu, HBO Max, Paramount Plus e Peacock lo fanno già e quest’anno anche Disney+ introdurrà questa opzione. Questa idea, però, potrebbe salvare il servizio streaming di Netflix e aiutarlo a riconquistare la fiducia dei suoi clienti.

Fire TV Stick 4K Max, Wi-Fi 6, con telecomando vocale Alexa...
  • Il nostro lettore multimediale più potente, con il 40% di potenza in più rispetto a Fire TV Stick 4K - Le app si...
  • Supporto per Wi-Fi 6 di ultima generazione - Goditi una riproduzione in streaming più fluida su più dispositivi Wi-Fi...
  • Vivi il cinema a casa tua - Immagini brillanti in qualità 4K Ultra HD, con supporto per Dolby Vision, HDR, HDR10+ e...

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button